LE PAROLE

Steven Zhang: "Non c'è razzismo nel DNA Inter, parlerò con Lukaku"

Il presidente nerazzurro: "Lottiamo da sempre contro ogni forma di discriminazione"

  • A
  • A
  • A

"L’Inter è fondata su inclusività e internazionalità, sulla lotta alla discriminazione e abbiamo sempre supportato tutte le persone di tutti i colori di pelle, di culture diverse e di tutte le razze. Fa parte del DNA nerazzurro e sarà così anche in futuro". Una dichiarazione chiara quella del presidente dell'Inter Steven Zhang, neo eletto membro del board dell'Eca. "Parlerò con Lukaku quando tornerà dagli impegni con la sua nazionale".

Per la prima volta l'Inter fa ufficialmente sentire la sua voce sul caso Lukaku. E lo fa tramite il presidente Steven Zhang. Il calciatore belga è stato bersaglio di cori di stampo razzista durante la scorsa partita contro il Cagliari, episodio che lo ha portato a denunciare quanto successo e la Polizia a indagare sul caso. Il presidente nerazzurro ha voluto sottolineare la sua posizione e quella della società: "Spero che i buu diminuiscano fino a sparire, in Italia e nel resto del mondo. Il calcio deve essere solo un modo per divertirsi e non un mezzo violento o razzista".

"Nel DNA del nostro club c'è la lotta alla violenza, razzismo e qualsiasi altra forma di discriminazione - ha continuato il presidente durante un'intervista ad Associated Press  -. Il calcio dovrebbe educare le persone di tutto il mondo".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments