L'Inter a Brescia coi soliti noti: Sensi e D'Ambrosio restano ancora ai box

Marotta lavora per gennaio (Vidal, Rakitic o Matic) ma per ora si deve fare i conti con l'infermeria piena 

  • A
  • A
  • A

S riparte subito. E coi soliti noti. Dopo il pari con il Parma è già vigilia: domani sera l'Inter sarà ospite a Brescia. Antonio Conte ha parlato sabato dopo il pareggio coi gialloblù e ha espresso, con la consueta chiarezza, il suo pensiero: il rischio stanchezza esiste, è concreto, e per certi versi già palese in alcuni componenti della rosa. Si lavora sul mercato, dunque, in prospettiva per gennaio, ma per ora si va avanti gioco forza con le forze di cui si dispone, che non sono comunque poche, come la classifica è lì chiaramente a dimostrare.  

E così, mentre Marotta e Ausilio tessono la tela per gennaio (i nomi caldi a centrocampo sono sempre quelli di Vidal, Rakitic e Matic), Conte aspetta notizie positive dall'infermeria. Un'infermeria ancora piuttosto affollata. Oggi, causa Assemblea dei Soci chiamata ad approvare il bilancio al 30 giugno 2019 che ha segnato ricavi per 375 milioni, il tecnico nerazzurro non parlerà in conferenza. Lavorerà invece ad Appiano in vista della sfida con il Brescia, con uno sguardo proiettato verso il Bologna (sabato prossimo) e il Dortmund (martedì 5 novembre): per domani non recuperano i lungodegenti Sensi e D'Ambrosio, ancora incerti i tempi di rientro, tanto che potrebbero saltare entrambi anche il match con gli emiliani. Più probabile, comunque, che tra i due sia Sensi a rientrare nella lista dei convocati per sabato prossimo, confidando in un suo pieno arruolamento per la Champions. Per quanto riguarda invece Ranocchia e Vecino, entrambi muscolarmente "affaticati", si deciderà oggi sulla loro convocazione per Brescia. Insomma, ora più che mai risulta chiaro che occorre andare oltre la soglia della fatica per non mollare la corsa a due con la Juve e tenersi alle spalle la rimontante Atalanta: ecco perché per De Vrij, Brozovic, Lukaku e compagni non è ancora il momento di riposare.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments