L'INTERVISTA

Lautaro: "Sono stato molto vicino al Barcellona ma restare all'Inter è stata la scelta giusta"

L'attaccante nerazzurro a Espn Argentina: "Ne avevo parlato anche con Messi"

  • A
  • A
  • A

"Sono stato molto vicino al Barcellona, ne avevo parlato anche con Messi, che mi chiedeva come andava la trattativa, niente di più. Per me sarebbe stata una grande opportunità. Ma loro avevano problemi economici, non è andata in porto e sono rimasto all’Inter. Ed è stata la scelta giusta avendo vinto poi lo scudetto". Prima il titolo di campione d'Italia con i nerazzurri con quattro giornate di anticipo ("Qualcosa di incredibile vincere un titolo in un club così importante") - e ora il rinnovo a un passo. Sembrano passati anni luce dalle voci che davano Lautaro Martinez in partenza direzione Spagna. Ai microfoni di Espn Argentina, lo stesso attaccante ammette che la sua carriera a un certo punto poteva prendere la direzione... blaugrana.

Non solo Barcellona ma anche il Real Madrid sulle sue tracce: "Vennero a cercarmi due volte quando ero nelle giovanili del Racing, ma volevo farmi un nome nel calcio argentino e ho fatto il salto in Europa quando ero pronto - ha proseguito Lautaro - Se sogno di giocare nelle Merengues? Ci sono 5-6 squadre che oggi sono tra le migliori al mondo ed è normale, quando il tuo nome viene accostato a uno di questi club, sentirsi orgogliosi. Ma io sono completamente concentrato sull'Inter. Sogno un giorno di tornare al Racing: la tifoseria è pazza, appassionata, assomiglia a quella dell'Inter. Milito? Da lui ho imparato moltissimo". Poi il pensiero al suo partner d'attacco, Lukaku, con cui l'affinità è straordinaria. "Mi piace tantissimo come gioca, dentro al campo ci troviamo benissimo. E poi è una grandissima persona".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments