parla il vicepresidente

Inter, Zanetti: "Tutti dobbiamo dare di più, non solo Inzaghi"

Il vicepresidente nerazzurro: "Nessun alibi dopo Bologna. Non bisogna cercare colpevoli ma la soluzione"

  • A
  • A
  • A

Javier Zanetti indica la rotta che l'Inter deve seguire dopo il cocente ko di Bologna: "Nessun alibi, non bisogna cercare il colpevole ma la soluzione. Ho letto che Inzaghi deve dare di più ma non è così: tutti devono dare di più. La società, i giocatori, il mister. Siamo una squadra e meriti e demeriti non sono mai di una persona sola". Il vicepresidente dell'Inter continua: "Ho sentito le parole del mister e di Lautaro dopo la sconfitta di Bologna e quando senti che il tuo allenatore e uno dei giocatori più rappresentativi non cercano alibi, che riconoscono come non sia stata una partita all'altezza, allora capisci che è da lì che bisogna ripartire. Ci sono ancora tanti impegni importanti e ravvicinati, speriamo di dare una risposta già da domenica".

ZANETTI E IL CAMPIONATO

L'Inter sta dimostrando una mancanza di continuità in campionato che ha portato la squadra ad essere distante ben 18 punti dalla capolista dopo 24 giornate: "Siamo consapevoli che abbiamo lasciato dei punti per strada che magari non dovevamo ma il campo ha detto questo. E poi va riconosciuto al Napoli che sta facendo un grande campionato, qualcosa di straordinario".

ZANETTI PARLA DI ONANA

Zanetti, alla presentazione del libro "Volare libero" che ripercorre le tappe della carriera dell'ex portiere nerazzurro Gianluca Pagliuca ("Era un esempio da seguire, arrivai all'Inter molto giovane e mi ha insegnato tanto. Un grandissimo compagno, una fortuna aver giocato con lui"), si è anche soffermato sull'attuale numero uno interista: "Onana è un portiere affidabile e positivo, trasmette questo e lo fa molto bene. Oggi il ruolo del portiere è cambiato poiché è cambiato il calcio, si imposta di più da dietro e anche gli estremi difensori devono avere grande tecnica".

Vedi anche Inter, è emergenza attacco: quando non segna Lautaro non si vince inter Inter, è emergenza attacco: quando non segna Lautaro non si vince

ZANETTI SU LAUTARO E LUKAKU

Infine una disamina dell'attacco che gira meno del solito, Zanetti approfondisce in particolare le situazioni di Lautaro Martinez e Romelu Lukaku: "Lautaro sta dimostrando senso di appartenenza all'Inter sin da quando è arrivato, cerca di trasmetterlo in campo. Lukaku ha avuto un infortunio molto grave che lo ha tenuto a lungo lontano dai capi. Non è facile per un attaccante della sua stazza recuperare a tempo pieno ma nelle ultime settimane si sta vedendo un Romelu molto più positivo, sta migliorando tantissimo".

Vedi anche Inter, Skriniar e Dimarco rimangono in dubbio per il Lecce inter Inter, Skriniar e Dimarco rimangono in dubbio per il Lecce

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti