Inter ora si cambia: via Fassone

Con il direttore generale in uscita, l'ad Bolingbroke curerà anche l'aspetto sportivo. Può tornare anche Cordoba

  • A
  • A
  • A

Inter si cambia. Marco Fassone non è più il direttore generale del club di corso Vittorio Emanuele, carica che ricopriva dal maggio 2012. Un divorzio imminente e ad accelerare la separazione sarebbe il rapporto non idilliaco con Michael Bolingbroke, l'ad che assumerà anche le deleghe sportive oltre a quelle finanziarie. Si rafforzerebbe così anche la posizione di Javier Zanetti all'interno della società e potrebbe tornare Ivan Cordoba.

Quella di Erick Thohir è una svolta importante. La decisione è stata già comunicata a Fassone, già di fatto considerato un ex dirigente dell'Inter. sarà così Bolingbroke il primo referente sportivo di Roberto Mancini: i due si cononosco già dai tempi di Manchester, seppure su opposte sponde. Il tecnico di Jesi era sulla panchina del City; il dirigente lavorava allo United. Fassone ha lavorato, questa estate, a stretto contatto con Piero Ausilio sul mercato e aveva un accordo in scadenza nel 2016 con il club di corso Vittorio Emanuele.

E Zanetti? L'ex capitano, e oggi vicepresidente, è l'uomo della dirigenza più vicino allo spogliatoio e, inoltre, può tornare in società anche Cordoba. Infine, mercoledì è atteso a Milano Thohir.

All'ora di pranzo, Marco Fassone si è recato alla Pinetina per ritirare i suoi effetti e per salutare tutti.

F.C. Internazionale Milano comunica che Marco Fassone non ricopre più il ruolo di Direttore Generale del Club. Il CEO Michael Bolingbroke ha dichiarato: "Vorremmo ringraziare Marco per il suo lavoro nei tre anni trascorsi all'Inter. Ha sempre fatto del suo meglio per la Società, gli auguriamo ogni successo per il futuro". Il Club nerazzurro attualmente occupa il primo posto in classifica in Serie A con nove punti raccolti nelle prime tre giornate, dopo una finestra di mercato in cui sono stati conclusi molti acquisti importanti per migliorare la composizione e la qualità della rosa per la stagione 2015/16.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments