QUI INTER

Inter, Inzaghi: "Con il City con fiducia. Servirà soffrire e giocare a calcio"

Il tecnico nerazzurro: "Sabato sarà una grandissima sfida che aspettiamo tutti con ansia"

  • A
  • A
  • A

Chiuso il campionato con la vittoria contro il Torino, Simone Inzaghi può finalmente concentrarsi con l'appuntamento più importante, la finale di Champions League contro il Manchester City. "Oggi il City giocava contro lo United che è un ottima squadra. Bisognerà essere bravi a soffrire insieme e a giocare a calcio perché bisognerà togliergli il possesso, attaccando con equilibrio - ha spiegato l'allenatore dell'Inter -. In questa settimana ci prepareremo sperando di recuperare tutti. C'è speranza, poi sabato sarà una grandissima sfida che aspettiamo tutti con ansia. Voglio fare un applauso ai ragazzi perché giocare oggi così con il Torino con una finale tra una settimana. Sono stati molto bravi". 

Sulle sue sensazioni. "Chiaramente è un'emozione molto grande, ma avevamo tante cose in ballo fortunatamente. Da adesso me la gusterò di più insieme ai ragazzi, allo staff e a tutto il mondo Inter - ha detto Inzaghi a Dazn -. Volevamo vincere la Coppa Italia quando si parlava solo di Istanbul, quindi onore al gruppo che ha tenuto alta la concentrazione. Le ultime 5 di campionato erano dure, ma i ragazzi sono stati bravi. Ora manca la 57esima partita e ci andiamo con fiducia".

Brozovic e Lukaku alimentano i dubbi per Istanbul. "Quotidianamente. Avremo domani un giorno di riposo, poi sarà una settimana intensa. Sarà la 57esima partita e grazie alle 56 fatte ci siamo meritati la più importante. Siamo cresciuti anche grazie a qualche sconfitta". 

Il cambio di marcia della squadra nelle ultime settimane. "I giocatori importanti come Brozovic e Lukaku per 5 mesi non li abbiamo avuti: non deve essere un alibi, ma sono importantissimi. Poi le vittorie e i trofei danno consapevolezza, la squadra è cresciuta. Negli ultimi mesi abbiamo fatto cose straordinarie, abbiamo sistemato il campionato e siamo rientrati in Champions, abbiamo vinto trofei e siamo arrivati a realizzare il sogno della finale. Ora andremo a giocarcela con le nostre armi, sapendo che incontreremo una squadra di assoluto valore". 

Sulla partita con il Torino. "Volevo vincere perché lo dobbiamo alla società e ai nostri tifosi, consolidando la posizione in classifica. Nelle ultime 9 abbiamo perso solo a Napoli, volevamo fare una partita seria. Complimenti al Torino perché è una squadra che ti mette in difficoltà".

Vedi anche Serie A: Torino-Inter 0-1, i nerazzurri chiudono con una vittoria torino Serie A: Torino-Inter 0-1, i nerazzurri chiudono con una vittoria

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti