INTER

Inter, Conte: "Dedico lo scudetto a me stesso, soddisfatto di aver vinto qui"

Il tecnico dopo i festeggiamenti scudetto: "Lavorando all'Inter capisci tante cose, siamo stati tutti molto bravi"

  • A
  • A
  • A

Antonio Conte racconta ai canali ufficiali nerazzurri tutta la gioia dello scudetto vinto dopo la premiazione: "Lo dedico a me stesso, lavorando all'Inter capisci tantissime cose e mi dà grandissima soddisfazione aver vinto qui". Il tecnico interista fa i complimenti a tutti: "Alla fine abbiamo superato tutto e tutti, siamo stati molto ma molto bravi. Anche il sottoscritto".

Niente accenni al futuro, quindi si parla del presente e del recente passato: "Non è stato un percorso semplice in questi due anni, ho dovuto tirare fuori tutto da me stesso. La serietà, il lavoro e il sacrificio sono l'unica arma che abbiamo per vincere".

Conte la chiama impresa: "Questo scudetto lo colloco tra le imprese, non era semplice. Venendo all'Inter mi sono messo in discussione, una squadra che non vinceva da tanto, così come le altre visto che per anni ha vinto la Juventus. Lavorando abbiamo fatto qualcosa di incredibile".

Poi il rapporto col gruppo: "I giocatori sanno che sul campo, con me, non si scherza: bisogna lavorare, essere seri, dare tutti. Ma fuori dal campo sono un'altra persona, tutti abbiamo un lato più simpatico fuori dal lavoro. Lavorare con questi ragazzi è veramente bello, si è creata alchimia".

Infine, sulla festa con i tifosi: "Poco da dire: vedere tutta quella gente fuori dallo stadio ci ha reso felici, abbiamo regalato loro qualcosa di bello, si sono sempre schierati al fianco di questa squadra".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti