Milan-Arsenal: dall'eurogol di Boateng alla lite Ibra-Allegri

I precedenti sorridono ai rossoneri, ma a Londra sarà dura

  • A
  • A
  • A

Gli ottavi di Europa League regalano una sfida affascinante e storica: Milan-Arsenal. Sono sei i precedenti tra le due squadre ricchi di aneddoti. Si parte con la Supercoppa europea del 1995 quando nel doppio confronto (a quei tempi si giocava andata e ritorno) i rossoneri di Fabio Capello alzarono il trofeo al cielo grazie allo 0-0 di Londra alla vittoria 2-0 di Milano: Boban e Massaro i marcatori.

Il campo inglese è sempre stato ostico per il Milan: due pareggi, una sconfitta e zero gol. Anche nel 2008, dove Gattuso era in campo, l'andata degli ottavi di Champions si chiuse senza gol. Nel ritorno arrivò la beffa con le reti di Fabregas (84') e Adebayor (92') che eliminarono i rossoneri. E fu anche l'ultima partita di Paolo Maldini in Champions League.

L'ultimo confronto è datato 2012, sempre ottavi di Champions. All'andata fu show del Milan di Allegri con l'eurogol di Boateng prima di dilagare con la doppietta di Robinho e  la rete di Ibrahimovic: 4-0. Con la qualificazione ipotecata, però, i rossoneri vissero una notte da incubo a Londra nel ritorno. Un primo tempo horror per via delle marcature di Koscielny, Rosicky e Van Persie con i fantasmi di La Coruna e Istanbul. Un secondo tempo di sofferenza per conquistare la qualificazione e una post partita ancora più infuocato. Lite negli spogliatoi tra Ibrahimovic e Allegri che nessuno ha mai nascosto. Il tecnico fece i complimenti alla squadra e lo svedese si arrabbiò tanto da arrivare vicino alla rissa. Da lì la rottura.

Quella del 2012 fu l'unica volta che l'Arsenal, in nove volte, fu eliminato da una formazione italiana in una competizione europea. Strada in salita, ma i Gunners non stanno vivendo il loro momento migliore. In più Wenger non avrà a disposizione Lacazette (infortunato) e Aubameyang (non convocabile per l'Europa League).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments