Wenger: "Col Milan sarà durissima"

Il manager francese: "Siamo stanchi, dobbiamo recuperare le energie"

  • A
  • A
  • A

Sarà un Arsenal in piena crisi, reduce da quattro sconfitte di fila, quello che giovedì scenderà in campo a San Siro. L'Europa League è ormai l'unico trofeo rimasto per una squadra e un allenatore nella bufera. "Col Milan sarà durissima, dobbiamo cercare in tutti i modi di recuperare energie, ora siamo stanchi - ha detto Wenger -. Con il Milan dovremo difenderci al meglio e cercare di sfruttare tutte le occasioni da rete che riusciremo a creare".

E' in piena bufera Arsene Wenger il cui più che ventennale regno all'Arsenal sembra ormai agli sgoccioli. La sconfitta con il Brighton, la terza consecutiva in Premier, ha scosso un ambiente ormai alla deriva e l'Europa League rimane l'unico obiettivo per salvare una delle gestioni più disastrose del manager francese.

Il Milan di troverà di fronte una squadra fragilissima in difesa (se poi come ieri ci si mette anche Cech, allora sono proprio dolori), incapace di reagire alle difficoltà, ma soprattutto stanca dal punto di vista fisico, punto di forza al momento della squadra di Gattuso. Wenger ha fatto un pizzico di turnover in Premier proprio pensando all'Europa League. Ramsey ha riposato, Bellerin e Welbeck (l'unica punta a disposizione) hanno giocato solo un piccolo spezzone.

"Soprattutto Aron ha riposato perché avevo in mente la gara di Milano - ha spiegato Wenger ad Arsenal.com - Volevo evitare qualsiasi rischio. E così per Welbeck, visto che Aubameyang non ci sarà e Lacazette è infortunato".

Mentre i tifosi chiedono la sua testa, il tecnico transalpino sorvola sul suo futuro. "Onestamente, al momento il mio futuro non è la mia principale preoccupazione - ha spiegato il dopo il ko con il Brighton -. La mia preoccupazione è far tornare a vincere l'Arsenal. Cercherò di dare il massimo finché sarò qui, e fare di tutto per riportare fiducia nella squadra".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments