Falcinelli, lettera di addio al Crotone: "Una nuova favola da raccontare a mia figlia"

L'attaccante, che con 13 reti ha trascinato i calabresi alla salvezza e ha conquistato la Nazionale, tornerà al Sassuolo

  • A
  • A
  • A

Certe stagioni non si dimenticano: e Diego Falcinelli non dimenticherà mai la cavalcata del Crotone verso la salvezza. Autentico trascinatore con le sue 13 reti, l'attaccante che ha conquistato anche la Nazionale ha scritto una lettera di addio a squadra e città, visto che farà ritorno al Sassuolo: "Dalla prossima settimana prima di dormire a mia figlia racconterò una bellissima favola, nuova, appena scritta: la favola del Crotone e di Crotone". 

Il bomber di Marsciano, classe 1991, la prossima stagione la giocherà con il Sassuolo, proprietario del suo cartellino. Ma intanto ha voluto rivolgere, tramite Facebook, parole bellissime al suo Crotone, con cui ha vissuto un'annata incredibile fatta di mille difficoltà all'inizio e di un sogno letteralmente diventato realtà, alla fine. Ecco la lettera del bomber in partenza per il raduno di Coverciano in vista dell'amichevole della Nazionale contro il San Marino: "Non credevo molto alle favole ma da qualche mese, prima che si addormenti, ho iniziato a leggerle a mia figlia ed ogni volta mi colpisce il lieto fine presente in ognuna. Adesso voglio raccontarne una io".

E la favola di Falcinelli è ovviamente quella della squadra guidata da Nicola: "La storia parte da lontano, c'era una squadra con tante difficoltà e poche certezze. Le giornate di campionato passavano e noi ogni maledetto martedì eravamo in campo sapendo che con molta probabilità la domenica dopo avremmo perso. Eravamo consci, però, che lavorando senza mollare un centimetro le cose sarebbero cambiate. Sapete tutti come è andata, sapete tutti cosa è successo nelle ultime 8 partite e come è finita questa meravigliosa favola". 

Una squadra che a natale sembrava già condannata alla retrocessione ma che, a un certo punto, è stata capace di fare più punti di tutte e guadagnarsi la salvezza con un sorpasso all'Empoli all'ultima giornata. "Quel gruppo è diventato una squadra, uomini che combattevano a fianco in campo e fuori, uomini che battagliavano con audacia per una città, per una maglia. Ora avrò un po' di tempo per stare solo, penserò solo ad emozionarmi ripensando ad ogni momento di questa favola, ogni singolo istante di quest'annata perché ho avuto la fortuna di conoscere e vivere questo posto splendido, ho avuto la fortuna di giocare con il Crotone: i suoi abitanti, questa regione, questa gente mi ha insegnato o meglio ricordato che basta poco per essere felici, che serve mentalità per affrontare ogni ostacolo, che si può superare ogni difficoltà a testa alta". 

"Porterò per sempre nel cuore questa città, tutte le persone che anche per un solo istante mi hanno regalato qualcosa. Gli anni passeranno, la distanza magari sarà tanta o magari nulla, magari tornerò ancora qui, chissà. Ma voi sarete sempre dentro di me e nel mio cuore: dalla prossima settimana prima di dormire a mia figlia racconterò una bellissima favola, nuova, appena scritta: la favola del Crotone e di Crotone. Per sempre, Diego Falcinelli 11". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments