Giudice Sportivo, Radu stangato in Coppa Italia

Quattro giornate dopo il rosso contro l'Inter. Due turni a Dzeko (eliminato), ammenta di 20mila euro al Milan

  • A
  • A
  • A

È costato parecchio il rosso nel finale dei supplementari di Inter-Lazio a Stefan Radu. Il difensore biancoceleste dice addio alla Coppa Italia in virtù delle quattro giornate di squalifica che gli sono state inflitte dal Giudice Sportivo. Nelle motivazioni si spiega che "dopo la concessione del calcio di rigore alla squadra avversaria, contestava veementemente la decisione del Direttore di gara, gridando al medesimo una frase irriguardosa... e perché spingeva leggermente l'Arbitro mettendogli una mano sul petto". Il presunto sputa - non era tale, ndr - è pagato invece da Edin Dzeko con due giornate di squalifica (Roma già eliminata), mentre se la cavano con una ammenda rispettivamente di 20mila euro il Milan "per avere i suoi sostenitori intonato un coro insultante di matrice territoriale" e di 5mila euro l'Atalanta "per avere i suoi sostenitori, prima dell'inizio della gara, lanciato un fumogeno".

Squalificati, per una sola giornata, sono invece: Djimsiti e Freuler dell'Atalanta - salteranno la semifinale di andata con la Fiorentina, ndr - e Gagliardini dell'Inter.

Squalificato infine Massimiliano Allegri (Juventus), espulso nel quarto di finale di Bergamo, per "aver assunto un atteggiamento platealmente polemico nei confronti dell'operato dell'arbitro, esprimendo il proprio disappunto... imprecando mediante un'espressione volgare...". Se l'è cavata solo con una ammenda, infine, Simone Inzaghi, tecnico della Lazio, allontanato nel corso di Inter-Lazio.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments