CHAMPIONS LEAGUE

Juve-Lione in campo neutro? Aulas: "Ci sono nuovi elementi"

Il presidente dei francesi: "Deciderà la Uefa, la Juve under 23 è stata messa in quarantena

  • A
  • A
  • A

L'emergenza coronavirus oltre che sulla Serie A potrebbe avere pesanti ripercussioni anche sulla Champions League. Il presidente del Lione, Jean Michel Aulas, ha parlato della gara di ritorno degli ottavi contro la Juventus (in programma il 17 marzo) recapitando non ancora una richiesta ufficiale ma un avviso alla Uefa: "Campo neutro? Deciderà la Uefa, ma sono intervenuti dei fatti nuovi dal match dell’andata. Per esempio la Juve under 23, che gioca in Serie C, è stata messa in quarantena e quattro dei suoi elementi si sono allenati con la prima squadra" ha detto domenica sera dopo la vittoria della propria squadra sul Saint Etienne.

Il numero uno del club allenato da Rudi Garcia, che pure si era speso per non bloccare l'arrivo in Francia di tremila tifosi bianconeri per la gara di andata, forse si sente sotto pressione perché a Lione negli ultimi giorni sono stati riscontrati quattro casi di malattia e in città è scattata l'equazione 'contatto con gli italiani uguale coronavirus'. Da qui l'invito a considerare di giocare in campo neutro, un'ipotesi che di sicuro non piace ai bianconeri, che contano sulla spinta del loro pubblico per ribaltare lo 0-1 dell'andata: "Siamo aperti alle decisioni dell’Uefa - ha detto Aulas - ma alla peggio se dovremo giocare in campo neutro lo faremo. Vediamo gli sviluppi".

Vedi anche Juventus, confronto Bonucci-Matuidi: ecco come è andata juventus Juventus, confronto Bonucci-Matuidi: ecco come è andata Vedi anche La Juve cade a Lione e crolla in Borsa: -6,08% juventus La Juve cade a Lione e crolla in Borsa: -6,08%

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments