INSIEME ALLA FAMIGLIA

Manchester City, De Bruyne: "Potrei aver preso il coronavirus durante il lockdown"

Il centrocampista belga: "Nei primi 8-9 giorni la mia famiglia è stata ammalata"

  • A
  • A
  • A

Kevin De Bruyne potrebbe aver contratto il coronavirus durante la quarantena con la sua famiglia. E' stato lo stesso fuoriclasse del Manchester City a rivelarlo a Sky Sports UK.  “All'inizio del lockdown la mia famiglia si è ammalata per 8 o 9 giorni - ha spiegato -. E' iniziato con il mio figlio più piccolo, poi il più grande e infine mia moglie, ma non so se avessimo o meno il coronavirus. Per fortuna ne siamo usciti e le ultime due o tre settimane sono state davvero buone, stiamo trovando una routine e tutto va bene bene".

Il centrocampista faro della squadra di Guardiola racconta la sua quarantena. "Le prime due settimane sono state un po 'strane perché non sapevo cosa sarebbe successo - ha aggiunto - Quindi sono riuscito a procurarmi un tapis roulant. Ho nuotato un po' perché sono fortunato ad avere una piscina al piano di sotto. Ora faccio soprattutto corsa e a giorni alterni nuoto ed esercizi. Non sono uno che si siede un'ora o due in palestra. Mi annoio a fare cose da solo, quindi preferisco correre, dove mi occupo di me stesso e ascolto alcuni podcast e tutta quella roba".

Vedi anche Chelsea, Willian: "Ripresa? Ho paura di prendere il coronavirus" Calcio estero Chelsea, Willian: "Ripresa? Ho paura di prendere il coronavirus"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments