Il Brescia cerca il vero Balotelli e Corini lo "avverte"

Il messaggio del tecnico: "Mario e Donnarumma sono due finalizzatori, ma serve condivisione della fatica per giocare insieme"

  • A
  • A
  • A

Nessun caso Mario Balotelli al Brescia, ma di sicuro il suo inserimento in squadra ha bisogno di ancora un po' più di tempo. L'esclusione dall'undici titolare contro la Fiorentina è stata motivata da Eugenio Corini come "scelta tecnica", segno che l'attaccante non è ancora entrato del tutto negli schemi del tecnico. Anche perché, per ora, la coppia con Donnarumma non sembra funzionare come dovrebbe.

"Mario e Donnarumma sono due finalizzatori, riproverò a farli giocare insieme, ma serve condivisione della fatica. Affrontiamo squadre forti, devo far sì che la squadra regga il ritmo. Penso che Balotelli sia un giocatore speciale, certe volte la direzione può andare in un modo o nell'altro", il messaggio di Corini al suo fuoriclasse, fermo a una rete in campionato.

Adesso i tifosi delle Rondinelle incrociano le dita, sperando che la risposta di Balo sia esclusivamente sul campo. Perché la squadra ha bisogno dei gol e dell'apporto fisico dell'attaccante bresciano per centrare l'obiettivo salvezza.

Vedi anche Serie A: Brescia e Fiorentina non pungono, 0-0 al Rigamonti Calcio Serie A: Brescia e Fiorentina non pungono, 0-0 al Rigamonti Vedi anche Brescia, infortunio horror per Dessena brescia Brescia, infortunio horror per Dessena

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments