BRESCIA-FIORENTINA 0-0

Serie A: Brescia e Fiorentina non pungono, 0-0 al Rigamonti

Dopo un primo tempo emozionante, il ritmo cala vertiginosamente nella ripresa. Il Var annulla un gol ad Ayé a inizio gara

  • A
  • A
  • A

Il posticipo dell’ottava giornata di Serie A termina a reti bianche. Allo stadio Rigamonti Brescia e Fiorentina non riescono ad andare oltre lo 0-0, nonostante nel primo tempo non fossero mancate occasioni da gol per entrambe le formazioni. Ad Ayé, che aveva sostituito Balotelli nella prima parte di gara, viene annullato un gol dal Var per un precedente tocco di mano di Tonali; Castrovilli sfiora il gol vittoria all’ultimo minuto. Super Mario entra in campo nella ripresa senza però incidere. Deludono Chiesa e Ribéry. Brutto infortunio per Dessena, che si rompe una gamba ed esce in lacrime e in barella.

LA PARTITA
Il match comincia con un quarto d’ora di ritardo rispetto all’orario previsto per via del ritardo con il quale il pullman della Fiorentina è giunto allo stadio a causa del maltempo. Al 4’ Florian Ayé, sostituto di Balotelli a inizio gara, che accusa ancora dei problemi al ginocchio, troverebbe il suo primo gol in Serie A, ma il Var annulla la rete dopo l’esultanza dell’attaccante francese, che aveva festeggiato facendo finta di scattare una serie di fotografie. Tutto nasce da una bellissima giocata suola-punta di Tonali ad anticipare Pulgar, il suo successivo lancio trova Donnarumma che dalla sinistra mette al centro per il liberissimo ex Clermont Foot; tuttavia Tonali, dopo il giochetto, aveva toccato la sfera con il palmo della mano destra. Si rimane quindi sullo 0-0, anche se i ritmi sono subito altissimi. Castrovilli dopo un’azione insistita scaglia un destro potente verso la porta di Joronen, che respinge con prontezza; sull’altro versante Ayé sfiora il vantaggio con un colpo di testa alto non di molto sul corner di Tonali. Il portiere del Brescia si dimostra nuovamente attento al 20’ sul diagonale basso di Lirola dopo una triangolazione con Chiesa. I padroni di casa fanno caparbiamente la partita nel primo tempo, anche se i Viola non sono da meno: Cistana compie un grande intervento in chiusura (rischiando anche un po’) su Chiesa, al quale riesce a disarcionargli il pallone. Nel finale di tempo Badelj si gira bene in area e conclude rasoterra su suggerimento di Chiesa: Joronen, ancora una volta, la tiene lì.

Dopo l’intervallo Balotelli entra in campo e prende il posto di Donnarumma. Corini è però subito costretto a effettuare una seconda sostituzione: Dessena subisce un pestone alla caviglia destra, la stessa che tempo fa si era fratturato, ed esce in barella in lacrime dopo che i soccorritori gli hanno immobilizzato la gamba. Il Brescia torna a farsi vedere dalle parti di Dragowski con un colpo di testa di Super Mario, sul calcio d’angolo del solito Tonali, che sfiora il palo. Anche Pezzella prova lo stacco aereo al 72’ sul corner ben calciato da Pulgar sul primo palo: la palla esce di un soffio sul legno opposto. L’intensità di gioco cala nettamente, mentre nel frattempo ricomincia a piovere fortemente al Rigamonti. A questo punto la stanchezza la fa da padrona e non succede sostanzialmente più niente fino all’ultimo dei sette minuti di recupero: Pulgar dalla destra mette in mezzo un ottimo pallone per Castrovilli, il cui destro di prima intenzione a botta sicura viene rimpallato incredibilmente dal suo compagno di squadra Vlahovic a un metro dalla riga di porta. Il Brescia muove la classifica dopo due sconfitte consecutive; sesto risultato utile di fila per la Fiorentina.
 
LE PAGELLE
Bisoli 6,5
– corre come un ossesso specialmente nella prima parte della partita, recuperando palloni importanti sulla zona destra del campo. Molte delle trame offensive del Brescia nascono anche da sue iniziative personali
Tonali 6 – dopo un ottimo inizio di primo tempo, il centrocampista cala a vista d’occhio nel secondo. Fa una splendida giocata su Pulgar, ma il suo successivo tocco con il palmo della mano annulla la rete ad Ayé
Donnarumma 5,5 – gioca solamente il primo tempo in coppia con Ayé, stante i problemi fisici di Balotelli, e sicuramente nella coppia d’attacco è quello che delude. È quasi inevitabile la sostituzione nell’intervallo
Caceres 7 – prestazione sontuosa quella messa in campo dall’ex juventino, autore di ottime chiusure e di buone ripartenze; nel secondo tempo ruba diversi palloni in mezzo al campo. È in assoluto il migliore in campo
Chiesa 5,5 – si vede molto poco in fase offensiva. Questa volta il rapporto con Ribéry funziona molto poco, determinato anche dalle buone chiusure difensive bresciane. La sua gara dura 68 minuti, sostituito da Vlahovic
 
IL TABELLINO
Brescia-Fiorentina 0-0
Brescia (4-3-1-2):
Joronen 6,5; Sabelli 6, Cistana 6,5, Chancellor 6, Mateju 5,5; Bisoli 6,5, Tonali 6, Dessena 6 (17’ st Spalek 5,5); Romulo 5,5 (34’ st Zmrhal sv); Donnarumma 5,5 (1’ st Balotelli 5,5), Ayé 6. A disp: Alfonso, Gastaldello, Semprini, Morosini, Matri. All: Corini 6
Fiorentina (3-5-2): Dragowski 6; Milenkovic 6, Pezzella, Caceres 7; Lirola 6,5 (34’ st Sottil sv), Pulgar 6,5, Badelj 5,5, Castrovilli 6,5, Dalbert 6; Chiesa 5,5 (23’ st Vlahovic 5,5), Ribéry 5,5 (43’ st Boateng sv). A disp: Terracciano, Zurkowski, Pedro, Benassi, Ceccherini, Cristoforo, Ghezzal, Ranieri, Venuti. All: Montella 6
Arbitro: Calvarese
Ammoniti: Pulgar (F), Chiesa (F), Ribery (F)
Espulsi: –
Note: il Var annulla al 3’ il gol di Ayé per un precedente tocco di mano di Tonali
 

LE STATISTICHE
•    Brescia e Fiorentina hanno pareggiato per 0-0 in un confronto di Serie A per la prima volta da settembre 1986.
•    Terzo clean sheet del Brescia in questo campionato: solo una volta in tutte le sue 22 precedenti partecipazioni in Serie A i lombardi hanno mantenuto la porta inviolata in più gare dopo sette partite disputate (quattro nel 1992/93).
•    L’ultimo pareggio a reti inviolate per il Brescia in Serie A risaliva a marzo 2011 contro il Napoli.
•    Il Brescia ha effettuato solamente tre tiri in questo incontro: record negativo per i lombardi in Serie A dalla stagione 2004/05 ad oggi.
•    La Fiorentina ha registrato il suo primo pareggio esterno a reti inviolate in Serie A nell’anno solare 2019 (il precedente risaliva a dicembre 2018 contro il Genoa).
•    Vincenzo Montella è rimasto imbattuto per sei gare consecutive da allenatore in Serie A per la prima volta da ottobre 2016 sulla panchina del Milan.
•    La Fiorentina è imbattuta da sei partite di Serie A (3V, 3N): striscia più lunga per i Viola nella competizione da febbraio 2019 (sette gare in quel caso).
•    La Fiorentina ha registrato due clean sheet di fila in campionato per la prima volta da aprile 2018.
•    Solo il Cagliari (10) ha effettuato meno tiri nello specchio del Brescia (11) nel corso dei primi tempi di questa Serie A - la squadra di Corini ha chiuso un primo tempo senza tiri nello specchio per la prima volta in questo campionato.
•    La Fiorentina ha schierato lo stesso 11 iniziale per la sesta gara consecutiva in questa Serie A: record nella competizione da dicembre 2017 (con la Lazio che schierò la medesima formazione per otto gare di fila).
•    La Fiorentina ha utlizzato la propria squadra di partenza più anziana in Serie A (26 anni e 165 giorni) da gennaio 2018 contro il Verona (26 anni e 206 giorni).
 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments