Roland Garros: Bolelli out, disastro Errani e Vinci

Primo turno da dimenticare per gli italiani: il bolognese esce con Nishikori, Sara e Roberta battute in due set da Pironkova e Bondarenko

Rischia di diventare un'ecatombe il Roland Garros degli italiani. Dopo l’eliminazione di Cecchinato, il primo turno è fatale anche a Simone Bolelli, che cede 3-0 contro Nishikori nel match ripreso dopo la sospensione di ieri per pioggia. Delusione enorme in campo femminile: Sara Errani e Roberta Vinci, rispettivamente opposte alle non irresistibili Pironkova e Bondarenko, escono infatti di scena in due set. Tra i big avanza a fatica Wawrinka.

La vera delusione del tennis azzurro, però, arriva in campo femminile, dove Sara Errani abbandona lo slam parigino con appena cinque game portati a casa. Opposta alla bulgara Tsvetana Pironkova, numero 108 del ranking Wta, la 29enne bolognese subisce il ritmo dell’avversaria, semifinalista a Wimbledon nel 2010, e si arrende in appena due set con il punteggio di 6-3, 6-2 in un’ora e venti d gioco. Per l’azzurra, finalista a Parigi nel 2012 e da quattro anni sempre presente ai quarti , si tratta della quarta sconfitta consecutiva al primo turno in un torneo su terra rossa, la sua superficie preferita: un campanello d’allarme che la stessa Errani ha sottolineato a fine match.

Male anche l’altra atleta azzurra di punta, Roberta Vinci, che dimostra di non avere un gran feeling con lo Slam francese. Come negli ultimi due anni, la tarantina esce subito dal tabellone contro l’ucraina Kateryna Bondarenko, numero 65 al mondo: pesante il passivo, 6-1, 6-2 in neanche un’ora di gioca con Roberta che ammette di non attraverso un buon momento: “Forse – spiega la Vinci a fine match – sento troppo la pressione di essere entrata tra le prime dieci e dopo tanti incontri ho bisogno di staccare un po’. Tornerò a Eastbourne”.

I Big Poche sorprese tra i big di giornata, dove il solo a deludere le attese è Cilic. Il croato, fresco di ritorno in top ten, si fa sorprendere dall’argentino Trungelliti che si impone in 4 set con il punteggio di 7-6 (7-4), 3-6, 64, 6-2 festeggiando con una vittoria la prima partecipazione in carriera al Roland Garros. Fatica più del previsto, invece, il campione uscente Stan Wawrinka: lo svizzero deve infatti rimontare dal 2-1 prima di chiudere 4-6, 6-1, 3-6, 6-3, 6-4 in 3 ore e 14’ contro uno spigliatissimo Rosol che, dopo aver messo in difficoltà il campione elvetico nella semifinale di Ginevra, si dimostra avversario ostico anche in uno Slam. Va a Troicki, infine, l’interessante sfida con il bulgaro Dimitrov, con il serbo che si impone soltanto al quinto set, mentre Andy Murray, incredibilmente sotto 2-0 contro il veterano Stepanek, vince il terzo set 6-0 prima di arrendersi all’oscurità quando conduceva nel quarto 4-2. Il match riprenderà domani, giorno in cui scenderanno in campo Djokovic, Nadal, Serena Williams e tutti gli altri big a completare il primo turno.

TAGS:
Tennis
Errani
Vinci
Roland garros
Bolelli