L'INCHIESTA

Roland Garros, la procura di Parigi apre un'indagine per match truccati 

Nel mirino un incontro di primo turno nel doppio femminile disputato il 30 settembre

  • A
  • A
  • A

Il Roland Garros finisce sotto la lente della procura di Parigi. Il quotidiano francese "l'Equipe" parla di un'indagine per "truffa organizzata e corruzione attiva e passiva", riferendosi a un match di primo turno nel doppio femminile andato in scena il 30 settembre tra la coppia di rumene Andreea Mitu e Patricia Maria Tig, e quella composta dalla russa Yana Sizikova e l'americana Madison Brengle. A destare i maggiori sospetti una serie di doppi falli della Sizikova,  decisivi nello spostare le sorti dell'incontro a vantaggio delle avversarie.        

Gli investigatori hanno riferito di un flusso anomalo di scommesse, la maggior parte delle quali a favore della vittoria delle rumene. Il picco delle puntate è stato raggiunto nel corso del quinto game del secondo set, proprio quando in battuta c'era Yana Sizikova.  

La Tennis Integrity Unit, organo competente per i casi di match fixing, sta cercando di capire se e in quale misura le tenniste fossero coinvolte nella presunta combine. Ancora nessun commento dalla Sportradar, la società che si occupa di monitorare il mercato delle scommesse sportive. 

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments