Napoli-Soriano, la ricostruzione dell'affare saltato

Tempi troppo lunghi per le firme: alle 23 contratto non depositato

di
  • A
  • A
  • A

Incredibile, ma vero. Troppi fogli da firmare e Roberto Soriano non è stato veloce, dinamico, come in campo. Così è saltato il suo trasferimento, milionario, al Napoli. La trattativa più lunga della giornata non è andata in porto per questione di minuti. Colpa del tempo perso a discutere per i diritti d'immagine che, come ogni volta, hanno messo i paletti tra le ruote al club di De Laurentiis. Alla fine la fumata nera, con anche Zuniga interessato: niente Sampdoria per lui.

Per tre mesi Soriano è stato al centro del mercato ed è stato sicuramente il protagonista indiscusso anche dell'ultima giornata. A maggior ragione dopo l'incredibile errore tecnico commesso dal Napoli.

La cronaca narra dell'accordo raggiunto tra il club di De Laurentiis e la Sampdoria a metà pomeriggio sulla base di 13 milioni di euro più il prestisto di Zuniga. Tutti felici e invece il centrocampista ha preso tempo: prima per accettare la destinazione, sperando sempre nell'ultimo inserimento del MIlan, poi per trovare l'intesa sui diritti d'immagine. E intanto le lancette dell'orologio scorrevano veloci. Stesura difficile del contratto e tanti fogli da firmare. Il tutto non agevolato anche da Soriano, in ritiro con la Nazionale a Coverciano.

Alle 23 la chiusura della porta degli uffici federali all'Atahotel e del contratto neanche l'ombra. Saltato tutto, anche perché, sempre gli azzurri, non si sono tutelati mandando una mail certificata alla Lega. Un affare importante saltato e si dice di un Ferro su tutte le fure. Forse, può sorridere il solo Soriano che non sembrava convintissimo della destinazione. Toccherà al campo l'ultima parola...

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments