Milan-Piatek, è tutto fatto

Niente contropartite tecniche ai rossoblù: dopo gli esami medici l'ufficialità dei club

  • A
  • A
  • A

Milan-Piatek, tutto fatto. Il club rossonero ha raggiunto l'accordo totale con il Genoa per 35 milioni di euro più bonus in un'unica soluzione e senza contropartite tecniche, che era il nodo da sciogliere per chiudere l'operazione. Per l'attaccante polacco pronto un contratto di quattro anni e mezzo a due milioni di euro a stagione. Piatek è già a Milano: mercoledì mattina alle 9 visite mediche alla clinica La Madonnina.

Adesso è fatta, quindi: Piatek è il nuovo centravanti del Milan. Una giornata di appostamenti a Casa Milan non è stata sufficiente per vedere in faccia i protagonisti dell'operazione. Leonardo, Gazidis e i dirigenti del Genoa hanno fatto tutto attraverso il telefono e le mail. Per riuscire a sbloccare la trattativa, il Milan (ma ovviamente con il benestare dell'apposita commissione Uefa in tema di Fair play Finanziario) ha accettato di pagare il giocatore 35 milioni senza contropartite tecniche. Piatek nelle prossime ore si sottoporrà alle visite mediche e poi firmerà un contratto quinquennale da 2 milioni a stagione più bonus, praticamente quintuplicando il suo stipendio attuale.

Il passaggio di Gonzalo Higuain al Chelsea, che sarà ufficiale mercoledì, già da tempo ha un indirizzo ben preciso: sarà un prestito dalla Juventus al Chelsea, sarà contestuale e prevede ovviamente la rinuncia al prestito da parte del Milan. La giornata di Piatek era iniziata con un giallo. Si era scoperto che la casa del giocatore a Genova era rimasta vuota per tutta la notte. Facile pensare che il giocatore fosse già a Milano per firmare il contratto. Poi improvvisamente Piatek è ricomparso e ha svolto un allenamento nel giardino di casa sua, in attesa di notizie da Milano. Notizie positive che gli sono arrivate a metà pomeriggio, quando i due club sono riusciti a mettere insieme le relative esigenze e a trovare un accordo.

L'operazione Piatek è decisamente onerosa per il Milan, ma andando a fare quattro calcoli alla fine non è esattamente così. Higuain al Milan percepiva uno stipendio da 9,5 milioni a stagione e se fosse stato riscattato sarebbe costato 36 milioni oltre ai 18 già versati per il prestito. Tra questa stagione e le due successive, il costo lordo del Pipita sarebbe stato di 111 milioni, compreso lo stipendio lordo. Piatek invece ha uno stipendio netto di 2 milioni (4 al lordo) per le prossime 4 stagioni e mezza. Il cartellino è costato 35 milioni. In totale, il polacco per 4 stagioni e mezza costerà al club rossonero 53 milioni, meno della metà delle tre stagioni di Higuain.

Dal punto di vista tecnico ovviamente è tutto da dimostrare che questo sia stato un affare, ma Piatek è un giocatore di grande prospettiva che ha dimostrato un immediato straordinario adattamento al calcio italiano. Facile pensare che possa confermare questa impressione con la maglia rossonera. La serietà e la professionalità sono caratteristiche che gli appartengono al cento per cento.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments