Juve, il giorno di Höwedes: a Torino mercoledì

Tutto fatto con lo Schalke, ora le visite e la firma

  • A
  • A
  • A

A Torino è il momento di Benedikt Höwedes. Beppe Marotta ha chiuso la trattativa con lo Schalke 04. Il giocatore è atteso mercoledì mattina a Torino per le visite e la firma. Un rinforzo importante per Allegri, che potrà così contare su un prezioso jolly difensivo. Colpo fortemente caldeggiato anche dal compagno di nazionale Khedira: "Höwedes è un leader, dà sempre tutto. E può giocare in più ruoli".

Sarà prestito un oneroso da 3 milioni con diritto di riscatto fissato a 12 milioni (compresi due di bonus legati alle prestazioni del giocatore e obiettivi raggiunti). Nella trattativa un ruolo importante pare l'abbia avuta la volontà del centrale, che ha scelto la Juve per iniziare una nuova avventura lontano dalla Germania e mostrare tutte le sue qualità caratteriali e tecniche. Il centrale è atteso mercoledì a Torino: sosterrà le visite mediche e firmerà il nuovo contratto, prima di fare rientro in Germania nel ritiro della nazionale tedesca.

KHEDIRA: "È UN LEADER"
Simbolo e bandiera dello Schalke 04, Höwedes del resto a Torino potrà contare anche sull'appoggio di Khedira, particolarmente contento dell'arrivo del connazionale. "Benedikt ci faciliterà le cose anche perché può esser schierato in più ruoli - ha spiegato Sami -. Sono contento arrivi. Benedikt è un leader, dà sempre tutto in campo. Può essere importante per noi". Höwedes, infatti, può essere il jolly della difesa di Allegri. Benedikt può giocare sia nella line a tre, sia nella linea a quattro senza difficoltà. Il suo ruolo naturale è il centrale, ma all'occorrenza ha già dimostrato con la nazionale tedesca di poter fare anche il terzino destro o sinistro. Certo, non ha le qualità di Bonucci nell'impostare la manovra, ma ha una duttilità che nel corso della stagione potrà tornare molto utile ai bianconeri. Con Höwedes la Juve prende tre e paga uno.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments