Bayern,Vidal può andarsene a giugno

Il cileno ha rotto con l'ambiente, Simeone pronto a portarlo in Liga. A meno che Ancelotti...

  • A
  • A
  • A

Arturo Vidal-Bayern Monaco, la storia scricchiola. In Cile sono sicuri, il centrocampista ha rotto con l'ambiente e le voci sui suoi comportamenti eccessivi potrebbero spingere i bavaresi a cederlo in estate. L'Atletico Madrid è spettatore interessato, anche se non vuole spendere i 42 milioni pagati dal Bayern alla Juventus. Ma attenzione ad Ancelotti: grande estimatore di Vidal, potrebbe anche bloccarne la cessione.

Non è un periodo semplice per Vidal, additato dalla stampa tedesca (su suggerimento compagni rimasti anonimi) di essere la talpa che ha raccontato i problemi di parte dello spogliatoio del Bayern con Guardiola e poi accusato di comportamenti eccessivi per un professionista quali consumo di alcol, ore piccole e qualche chilo di troppo. E senza neanche essere sanzionato dal club, cosa che avrebbe fatto innervosire il resto della squadra.

Il cileno ha ovviamente smentito ma la cessione a giugno non è uno scenario per niente improbabile. Diego Simeone e l'Atletico Madrid farebbero carte false per averlo, è un elemento ideale da inserire in una squadra di combattenti come i colchoneros e, complice la sospensione del blocco del mercato, sta iniziando a informarsi sulla situazione.

In tutto questo, bisogna anche tenere conto della variabile Ancelotti. Carletto prenderà il posto di Guardiola a fine stagione e non ha mai nascosto di essere un estimatore di Vidal, cercò di acquistarlo dalla Juve già ai tempi del Real Madrid. Se fosse convinto di recuperare pienamente il Guerriero, allora chiederebbe alla società di bloccarne la cessione.