L'ANNUNCIO

Mick Schumacher resta in Formula 1: confermato sulla Haas nel 2022

"Sono fiducioso che l’anno prossimo ci avvicineremo al gruppo di avversari davanti a noi e saremo in grado di lottare per la zona punti". Con lui ancora Mazepin

  • A
  • A
  • A

Mick Schumacher correrà in Formula 1 anche la prossima stagione. Il tedesco figlio del grande Michael è stato confermato alla guida della Haas, come ha annunciato lo stesso team americano. Il pilota della Ferrari Driver Academy "potrà così proseguire il suo percorso di crescita nella massima competizione automobilistica nella stessa squadra con cui ha esordito, in una stagione che sarà caratterizzata da uno dei più radicali cambiamenti regolamentari nella storia di questo sport". Al suo fianco ci sarà ancora il russo Nikita Mazepin.

Vedi anche Sainz: "Io come Barrichello? Non sono secondo a nessuno" Formula 1 Sainz: "Io come Barrichello? Non sono secondo a nessuno" “Essere uno dei venti piloti che gareggiano in Formula 1 significa già vivere il mio sogno. Il primo anno con Haas è stato fin qui molto emozionante e istruttivo – ha commentato Schumi jr – . Sono sicuro che il bagaglio di conoscenze di quest’anno mi tornerà molto utile nel 2022, quando entreranno in vigore i nuovi regolamenti. Considerando quanto sono forti le ambizioni di Haas F1 Team e il supporto di Ferrari, sono fiducioso che l’anno prossimo ci avvicineremo al gruppo di avversari davanti a noi e saremo in grado di lottare per la zona punti. Questa squadra sta diventando più forte e io non vedo l’ora di poter dare il mio contributo per portarla quanto più possibile avanti in classifica. Infine desidero ringraziare la Ferrari Driver Academy per la fiducia che continua ad avere in me da molti anni”.

“Nella sua stagione d’esordio in Formula 1 Mick sta confermando quelle qualità e quei valori che lo hanno contraddistinto in tutta la sua ancor giovane carriera – ha dichiarato il racing director della Ferrari, Laurent Mekies –. Velocità, determinazione, impegno e voglia d’imparare: sono alcune delle caratteristiche che lo hanno messo in luce nel suo cammino all’interno della nostra Academy e che ha iniziato a dimostrare anche con la Haas. Siamo molto fiduciosi che la sua crescita continuerà ancora più forte in un team che ne condivide le ambizioni”.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments