GP BAHRAIN

GP Bahrain, Vettel contro Leclerc: "Sorpassi aggressivi e non necessari". Leclerc: "Non penso sia così"

I due piloti della Rossa sono andati vicini al contatto in partenza così come avvenuto nel GP di Stiria

  • A
  • A
  • A

Poteva essere uno Spielberg-bis, con entrambe le Ferrari fuori sin da subito per un contatto, ma non è stato questo il caso. E' questa l'accusa mossa da Sebastian Vettel al compagno Charles Leclerc colpevole, a detta del tedesco, di aver portato a termine dei sorpassi troppo aggressivi nella doppia partenza a Sakhir: "Non erano necessari, non c'era spazio". Di diverso avviso il monegasco: "Ho visto lo spazio, non penso di aver fatto qualcosa di speciale".

"La seconda partenza di Charles è stata peggiore della prima perché alla prima aveva l'esterno ed eravamo vicini e io non avevo spazio, nella seconda ha fatto una mossa non necessaria perché c'era lo spazio a mala pena per me. E' stato un Gran Premio difficile, la macchina non è stata facile da guidare e abbiamo perso tanto tempo" il commento di Vettel.

Vedi anche F1 Bahrain, dal terrore alla certezza: Hamilton regola le Red Bull, Ferrari doppiate Formula 1 F1 Bahrain, dal terrore alla certezza: Hamilton regola le Red Bull, Ferrari doppiate Leclerc, accusato dal compagno, si difende: "Sinceramente non ho visto, c'era lo spazio in curva 1 e sono andato lì facendo il mio. Dal mio punto di vista non penso di aver fatto niente di speciale o pericoloso".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments