F1, Hamilton domina le libere

Le Mercedes volano, batosta per Vettel: terzo a 8 decimi

  • A
  • A
  • A

Non sembra esserci storia in Giappone: Hamilton si avvia a un weekend trionfale dopo aver dominato il venerdì. A Suzuka il pilota Mercedes ha imposto subito il suo ritmo chiudendo davanti il primo turno (1:28.691), migliorandosi nel pomeriggio (1:28. 217). Frecce d'argento una spanna avanti con Bottas 2° a 4 decimi. Batosta per Vettel che ha chiuso terzo a otto decimi. Addirittura peggio ha fatto Raikkonen, quinto e preceduto da Verstappen.

Simulazione qualifica e passo gara impressionanti per Lewis Hamilton: è questo il riassunto del venerdì giapponese di libere. Per il numero 44, che sta vivendo un periodo magico (come spesso gli capita), tutto facile con qualsiasi tipo di gomma montata sulla sua Mercedes. Un margine veramente esagerato anche sul suo compagno di squadra Bottas spedito a più di quattro decimi. Una vera e propria di forza come ha ribadire il concetto: il campione sono io. Urlo necessario dopo i fatti di Sochi.

Non sembra esserci storia per la Ferrari e per Vettel che, nonostante una giornata senza intoppi, si è ritrovato a più di otto decimi dalla vetta. Mancanza di velocità per la rossa e simulazione da qualifica con la gomma supersoft che deve far riflettere, troppo blistering. I pochi sorrisi arrivano solo per il passo gara grazie agli pneumatici soft: Seb si è avvicinato a Lewis, ma se partirà dietro sarà tutto più complicato domenica. Difficile anche per Kimi Raikkonen fare un passo avanti: il finlandese ha chiuso addirittura quinto messo dietro da un Verstappen pimpante con la sua Red Bull. Numero 7 braccato da vicino anche dall'altra lattina volante di Ricciardo.

Ocon (7°) con la Force India è l'unico degli altri che ha limitato il distacco sotto i due secondi, seguito poi da Grosjean, Ericsson e Hartley a chiudere la top ten. Quindicesimo Leclerc, prossimo pilota Ferrari, con la Sauber. Male le McLaren con Alonso 17° e Vandoorne a chiudere il gruppo.


Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments