Serie B: pari Verona, colpo La Spezia, il Benevento crolla in casa

I gialloblù non vanno oltre l'1-1 contro l'Ascoli. Il Benevento crolla in casa. Successo prezioso per il Livorno

  • A
  • A
  • A

Nella 29.a giornata di Serie B, il Verona non va oltre l'1-1 casalingo contro l'Ascoli. Colpo esterno dello Spezia che passa 3-2 sul campo del Benevento: i padroni di casa mancano così l'aggancio al secondo posto del Palermo e rimangono sesti. In chiave playoff importante successo 1-0 del Perugia a Padova (gol del nordcoreano Han), mentre il Cittadella frena con il Foggia (1-1). In coda punti salvezza per il Livorno (1-0 alla Salernitana firmato Rocca).

VERONA-ASCOLI 1-1
Il Verona viene frenato dall'Ascoli. Al Bentegodi finisce 1-1 l'incontro valido per la 29/a giornata di Serie B e l'Hellas di Fabio Grosso vede sfumare l'assalto al secondo posto. Quarto pari consecutivo per i marchigiani. E' proprio la squadra ospite a sbloccare il risultato all'11' con Rosseti che sulla punizione di Ninkovic batte in girata con il destro Silvestri. Lo stesso Rosseti deve poi lasciare il campo per infortunio. La risposta dei padroni di casa arriva al 36', con Pazzini che su servizio di Han supera Milinkovic-Savic. Il Verona chiude in dieci uomini per l'espulsione nel finale di Lee, autore di un brutto intervento su Ninkovic. Finisce 1-1 e con un punto a testa. L'Hellas aggancia il secondo posto il Palermo a 46 punti, a +4 dalla capolista Brescia. L'Ascoli sale a quota 32.

BENEVENTO-SPEZIA 2-3

Pesante sconfitta interna per il Benevento contro lo Spezia. La compagine ligure si impone meritatamente per 3-2 al termine di una partita giocata meglio rispetto ai sanniti di Bucchi. Spezia in vantaggio al 32' con un rigore trasformato da Ricci, immediato il pareggio del Benevento al 34' con una conclusione in mischia di Insigne. Nella ripresa lo Spezia piazza il colpo del ko in tre minuti con Da Cruz al 64' e Okereke al 67', complice una disastrosa difesa campana. Il Benevento si fa prendere dal nervosismo e resta anche in dieci per l'espulsione di Volta all'84'. In pieno recupero il gol del neo entrato Armenteros serve solo a rendere meno amaro il ko dei sanniti. In classifica, il Benevento scivola al sesto posto a -7 dal Brescia capolista ma a -3 dal Palermo secondo. Lo Spezia sale a 37 punti e si avvicina pericolosamente alla zona playoff.

FOGGIA-CITTADELLA 1-1

Foggia e Cittadella si spartiscono la posta nella sfida dello 'Zaccheria': finisce 1-1. Le reti nella ripresa. Sono i veneti a sbloccare il risultato grazie a Tonucci, che nel tentativo di anticipare Moncini sul traversone di Adorni, insacca in maniera sfortunata la palla nella propria porta. I pugliesi si vedono annullare la possibile rete del pari, firmata dal neo entrato Mazzeo, per fuorigioco. Il forcing finale dei padroni di casa frutta l'1-1, che arriva su rigore: punito l'intervento di Frare ai danni di Mazzeo. Lo stesso numero 19 trasforma in maniera impeccabile (82'). Un punto prezioso nella rincorsa salvezza per il Foggia, che sale a 27 punti. Il Cittadella raggiunge quota 40 e continua la sua caccia ai playoff.

LIVORNO-SALERNITANA 1-0
Il Livorno si aggiudica la sfida con la Salernitana e compie un importante passo verso la salvezza. I toscani si impongono di misura (1-0). Tre punti che consentono alla formazione di Breda di uscire dalla zona calda. Per i campani di Gregucci, terzo ko consecutivo. La rete decisiva arriva nel primo tempo e la sigla Rocca, che insacca sul primo palo sfruttando un rimpallo dopo il tentativo ribattuto di Murilo (23'). I padroni di casa creano le occasioni per il raddoppio e reggono di fronte al forcing dei salernitani. Il risultato non cambia piu': Livorno a 30 punti, campani che restano fermi a 34.

PADOVA-PERUGIA 0-1
Il Perugia espugna Padova e riprende la marcia playoff. Successo esterno per gli umbri di Alessandro Nesta che si impongono 1-0 al 'Picchi'. Allo stadio Euganeo gara sbloccata gia' dopo 18 minuti: a firmare il gol è Han, sugli sviluppi di un cross di Falzerano e un intervento non proprio impeccabile del portiere di casa Minelli. Lo stesso nordcoreano, nella ripresa, vede la sua conclusione fermata dalla traversa. Perugia settimo a 41 punti, i veneti interrompono la striscia positiva a tre partite e restano penultimi a 23.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments