SERIE B

Serie B: frena il Pisa, vincono Monza, Cremonese e Parma

Nerazzurri fermati sullo 0-0 dalla Ternana e agganciati dai grigiorossi che battono il Cittadella. Brianzoli e crociati stendono Spal e Pordenone

  • A
  • A
  • A

Nella ventiduesima giornata di Serie B, frena il Pisa che non va oltre lo 0-0 con la Ternana subendo così l'aggancio in vetta dalla Cremonese, che invece passa 2-0 in casa del Cittadella. Domani il Lecce può allungare. Poker per Monza Parma, che battono rispettivamente Spal 4-0 e Pordenone 4-1. Successo anche per il Perugia con un 3-0 casalingo contro il Frosinone, mentre va alla Reggina 1-0 il derby calabrese con il Crotone. 

© italyphotopress

PISA-TERNANA 0-0
Quarto turno consecutivo senza vittorie per il Pisa, che centra il terzo pareggio di fila non andando oltre lo 0-0 all'Arena Garibaldi contro la Ternana. La più grande occasione per i toscani arriva ad inizio ripresa: Paghera rifila una manata in area a Sibilli e Ghersini assegna il calcio di rigore. Dal dischetto, però, Torregrossa colpisce la traversa, lasciando così il punteggio sullo 0-0. Inutile il forcing finale: i nerazzurri devono accontentarsi di un punto che vale momentaneamente la vetta, condivisa con Cremonese e Lecce a quota 41 in attesa del big match tra i salentini e il Benevento. Pareggio preziosissimo, invece, per la Ternana, che sale a quota 28 e si allontana dalla zona calda.

CITTADELLA-CREMONESE 0-2
Ad approfittare del pareggio del Pisa è la Cremonese, che passa 2-0 in casa del Cittadella e aggancia momentaneamente la vetta in attesa del Lecce. I grigiorossi sbloccano il match a metà primo tempo: punizione di Buonaiuto, sponda di testa di Bianchetti e zampata sotto porta di Casasola, che firma l'1-0. Ad inizio ripresa, arriva il raddoppio: un capolavoro di Buonaiuto, che dal vertice dell'area rientra sul destro e trova un favoloso tiro a giro che finisce all'incrocio dei pali. La partita si chiude definitivamente al 73', quando Tounkara, già ammonito, stende Valeri e rimedia il rosso, lasciando il Cittadella in dieci. La partita di fatto finisce con l'espulsione: la Cremonese è ora prima a 41 punti, mentre il Cittadella resta a quota 32.

MONZA-SPAL 4-0
Giornata perfetta per il Monza, che travolge 4-0 la Spal. Il match del Brianteo cambia già al 10': Dickmann ferma Dany Mota lanciato a rete e rimedia il rosso. I padroni di casa ne approfittano a fine primo tempo: Carlos Augusto impegna dalla distanza Thiam, sulla ribattuta si fionda Dany Mota che insacca. Il raddoppio arriva al 52' ed è un'azione simile all'1-0, col portiere ospite che para su Dany Mota ma non può fare nulla sul tap-in da distanza ravvicinata di Sampirisi. La partita si chiude definitivamente al 77': angolo di Mazzitelli e incornata vincente di Gaston Ramirez. C'è tempo anche per il poker: lo firma all'89' Colpani al termine di un contropiede perfetto. Il Monza sale a quota 38 e si porta a -3 dalla promozione diretta, mentre la Spal resta a 23, solo a +2 sulla zona playout.

PARMA-PORDENONE 4-1
Poker anche per il Parma, che al Tardini travolge 4-1 in rimonta il Pordenone. A passare in vantaggio sono i ramarri al 12' con la splendida rasoiata dal limite dell'area di Di Serio, che fulmina Buffon. Il ribaltone si concretizza nella ripresa: al 55', Pandev trova il primo gol in maglia crociata con un sinistro al volo su cross di Vazquez. La rete sveglia i padroni di casa, che in due minuti trovano addirittura il 3-1 con Man, che al 67' insacca dopo il tiro di Pandev parato da Perisan, e con Vazquez, che direttamente dal calcio d'inizio del 2-1 recupera palla e si invola verso la porta firmando il tris. La sfida si chiude definitivamente al 79': Benedyczak recupera palla sulla destra, entra in area e batte Perisan. Finisce 4-1: il Parma sale a 28 punti e si allontana dalla zona playout, Pordenone ultimo a quota 12 insieme al Vicenza.

VICENZA-COSENZA 0-0
Nessun gol, invece, nello scontro salvezza tra Vicenza e Cosenza: un punto che non serve a nessuno. Al Menti, l'episodio più importante arriva proprio nel finale: Contini stende in area Laura e Maggioni assegna il rigore, ma il Var inverte la decisione per via del fuorigioco ad inizio azione del francese. Con questo 0-0, il Vicenza raggiunge il Pordenone al penultimo posto con 12 punti, a -7 proprio dal Cosenza che, però, non riesce ad allontanarsi sensibilmente dal terzultimo posto che vale la retrocessione diretta.

PERUGIA-FROSINONE 3-0
Entra in zona playoff il Perugia mentre il Frosinone cade dopo quattro vittorie consecutive. Partita di fatto chiusa già dopo appena 23 minuti grazie all’uno-due umbro firmato da De Luca al 15’ e poi dal raddoppio di Olivieri. La squadra di Alvini è in forma e gestisce il vantaggio nel migliore dei modi, mentre gli uomini dell’ex Grosso provano nella rimonta senza neanche troppa convinzione. Giornata storta oggi per il Frosinone e il Perugia la chiude al minuto 89’ ancora con De Luca.

REGGINA-CROTONE 1-0
Derby calabrese che è anche un’importante sfida salvezza: la spunta la Reggina che si rialza dopo tre sconfitte consecutive e stende il Crotone, reduce invece da quattro risultati utili di fila. Pronti via ed è Montalto a portare avanti i padroni di casa al 21’, quanto basta agli amaranto per alzare il muro e respingere fino al triplice fischio gli assalti degli ospiti. 

RISULTATI E CLASSIFICHE

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti