VERSO SASSUOLO-MILAN

Sassuolo, De Zerbi: "Lavoro strepitoso di Pioli, ma non ci accontentiamo dell'ottavo posto"

Il tecnico neroverde alla vigilia della sfida col Milan: "Di loro temo tutto, ma abbiamo giocato grandi partite contro Inter, Lazio e Juve, sarà così anche coi rossoneri"

  • A
  • A
  • A

Roberto De Zerbi arriva alla sfida col Milan dopo un pareggio a Cagliari che gli ha lasciato parecchio amaro in bocca, ma il tecnico del Sassuolo è deciso a dare tutto contro i rossoneri per raggiungere i propri obiettivi: "Cosa temo del Milan? Tutto. Hanno individualità, stanno facendo bene e corrono molto. Pioli ha fatto un lavoro strepitoso - ha detto in conferenza stampa - Anche noi però stiamo molto bene. Abbiamo qualche acciacco, è vero, però siamo in grado di poter mettere in difficoltà chiunque. Sapendo che il Milan è una delle squadre più in forma del campionato. Abbiamo fatto grandi partite con l'Inter, con la Juve, con la Lazio. Scendiamo in campo per farla anche contro il Milan".

Getty Images

Sulle ambizioni della sua squadra, De Zerbi parla chiaro: "Abbiamo 8 punti dal Napoli e 8 dal Milan. Però ce ne sono ancora 12 in palio, quindi qualche squadra davanti a noi possiamo aritmeticamente raggiungerla. Anche quando non sarà più possibile, comunque, dovremo spingere fino alla fine, perché già l'ottavo posto sarebbe un risultato importante. Non dimentichiamoci che abbiamo dietro squadre come Torino, Parma, Fiorentina e il Bologna. Però, come ho detto, non ci accontenteremo. Inoltre dovremo onorare il campionato, per rispetto delle altre squadre dovremo dare il 100% contro tutti fino alla fine".

Le motivazioni, dunque, non mancheranno ai neroverdi: "La testa arriva sempre prima delle gambe, quindi le motivazioni arriveranno dal fare una partita contro una squadra che sta davanti a noi in classifica. Questo può fare la differenza, anche se ovviamente non è detto che basti. L'avversario c'è ed è forte, però noi possiamo determinare l'approccio alla gara. È un periodo in cui stiamo bene. Nelle ultime quattro partite dobbiamo dare il massimo e cercare di ambire a qualcosa che a inizio anno sembrava fuori dalla nostra portata. È il campo che determina tutto. Rotazioni? Ci saranno sicuramente. Non abbiamo ancora fatto la conta di chi ci sarà e chi no, ma ho giocatori che vengono da 3-4 partite di fila giocate 90'".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments