Doppio Belotti stende la Samp

Con una doppietta del Gallo i granata vincono 2-1 si avvicinano all'Europa più prestigiosa. Inutile la rete di Gabbiadini

  • A
  • A
  • A

Il Gallo canta due volte. E le sue note cominciano ad assomigliare a quelle della Champions League. All'Olimpico Grande Torino una doppietta di Andrea Belotti stende infatti per 2-1 la Sampdoria: ora i granata sono a -4 dal Milan quarto in classifica. Il capitano del Toro colpisce prima al 34' con un colpo di testa, poi al 45' con il destro. Inutile la rete all'84' di Gabbiadini. Sampdoria sempre nona, ferma a 45 punti.

LA PARTITA Quando vede la Sampdoria, il Gallo si trasforma in drago. Perché con questa doppietta Andrea Belotti segna il suo settimo gol ai blucerchiati. A nessuna squadra ha segnato così tanto. Ma quel che più conta ai fini della classifica è quanto pesano queste due reti: con il 2-0 alla Sampdoria il Torino vince lo scontro diretto con finestra sull'Europa e si porta a -4 dal quarto posto del Milan. Che vuol dire Champions League. La pioggia battente dell'Olimpico Grande Torino bagna le polveri della sola Sampdoria, totalmente incapace di imbastire una manovra offensiva per oltre un tempo. Il Torino approfitta della confusione blucerchiata e impone da subito il ritmo del match: Rincon e Baselli cercano la porta di Audero trovando solo i cartelloni pubblicitari. Per aggiustare la mira c'è Belotti. Il Gallo fa a sportellate con Andersen e Colley: il gambiano va addirittura k.o. dopo uno scontro di gioco con il capitano granata e lascia in dieci i suoi proprio nell'azione del vantaggio del Torino. De Silvestri al 34' scodella un cross per la verità lento, Belotti sovrasta Berszynski e il suo colpo di testa supera Audero. Giampaolo è infuriato sia con Colley (poi uscito poco più tardi) sia con Tonelli che avrebbe dovuto accelerare le operazioni di riscaldamento. Ma è tutta la Sampdoria a non girare: troppo frenetica, poco lucida, e i rifornimenti a Quagliarella latitano. Il Torino sfiora il 2-0 con i colpi di testa di N'Koulou e De Silvestri. La squadra di Mazzarri meriterebbe il raddoppio, e lo trova nel primo minuto di recupero del primo tempo: una combinazione tra Belotti e Ansaldi (anche oggi tra i migliori) favorisce il Gallo, che batte Audero per la seconda volta grazie a una ”puntata” da giocatore di calcetto.

Belotti potrebbe fare tris nella ripresa, stavolta il portiere della Sampdoria riesce a respingere. Mazzarri è soddisfatto della prestazione e applaude più volte le iniziative dei suoi giocatori. Izzo annulla Quagliarella nel derby campano, Ansaldi e Rincon sono ovunque, Baselli assicura ritmo e geometrie, De Silvestri (uscito per infortunio nella ripresa) è un pendolino sulla destra. Il primo tiro in porta della Sampdoria arriva addirittura dopo 57', e Sirigu respinge alla grande su Ramirez. I blucerchiati sono troppo brutti per essere veri: Giampaolo allora alza il baricentro inserendo Defrel per Ramirez e Jankto per Linetty. Il Torino comincia ad arretrare e a sbandare: Defrel entra bene nel match e conclude fuori una buona occasione, poi serve l'assist a Gabbiadini per il gol della speranza. Bravo l'ex Napoli a fulminare Sirigu con il sinistro. Ma è troppo poco e troppo tardi. Il Toro controlla senza patemi il forcing degli ospiti, e porta a casa tre punti d'oro. La classifica adesso dice quinto posto con 48 punti, insieme ad Atalanta, Lazio e Roma. Il gruppo per l'Europa League è nutrito. Ma attenzione, perché ci sono forti, fortissime aspirazioni di Champions: il Milan è solo a +4.

LE PAGELLE Belotti 7.5: due gol, un'occasione per fare il tris e il solito lavoro sporco preziosissimo per la squadra. Dominatore assoluto nelle continue sportellate con Colley e Andersen: il primo va k.o., il secondo commetterebbe fallo da rigore. Il Gallo c'è e vuole portare il Toro in Champions.

Ansaldi 7: moto perpetuo sulla fascia sinistra, è sempre tra i migliori del Torino e questa gara non fa eccezione. Quantità e qualità, da una sua combinazione con Belotti nasce il raddoppio che chiude il match.

Izzo 6.5: vince il duello tutto campano con Quagliarella. Partita più di posizionamento che di anticipo, suo punto forte, ma l'ex Genoa non sbaglia un intervento.

Gabbiadini 6.5: suo il gol della speranza, con un bel sinistro che batte Sirigu. Suo anche il primo tiro verso la porta granata, che però si spegne a lato. È quello che ci prova di più, nonostante la serata negativa della Samp in termini di costruzione

Quagliarella 5.5: stavolta il capocannoniere stecca. Ci sta, dopo un campionato a mille all'ora, ma è anche vero che non arriva un palla giocabile in 90'. Perde un pallone potenzialmente sanguinoso in apertura di match e non impensierisce mai Sirigu.

Defrel 6,5: nello stordimento collettivo blucerchiato, l'ex Roma entra bene nel match al posto di uno spaesato Ramirez. Il suo ingresso cambia volto alla partita: la Samp trova la forza di reagire. Ha l'occasione per accorciare le distanze, poi è bravo a pescare Gabbiadini per il 2-1.

IL TABELLINO TORINO-SAMPDORIA 2-1
Torino (3-5-2): Sirigu 6; Izzo 6,5, N'Koulou 6,5, Moretti 6,5 (37' st Djidji sv); De Silvestri 6,5 (23' st Parigini 6), Rincon 6,5, Baselli 6, Meité 5,5, Ansaldi 7; Berenguer 6 (43' st Lukic sv), Belotti 7,5. A disp.: Ichazo, Rosati, Zaza, Damascan, Bremer. All: Mazzarri 6,5.
Sampdoria (4-3-1-2): Audero 6; Bereszynski 5, Andersen 5, Colley 5,5 (41' Tonelli 5,5), Murru 5; Praet 6, Vieira 5, Linetty 5 (29' st Jankto 6); Ramirez 5,5 (20' st Defrel 6,5); Quagliarella 5,5, Gabbiadini 6,5. A disp.: Belec, Rafael, Ferrari, Sala, Tavares, Saponara, Sau. All: Giampaolo 5. Arbitro: Maresca.
Marcatori: 34', 45' Belotti (T), 39' st Gabbiadini (S)
Ammoniti: Bereszynski (S), De Silvestri (T), Murru (S), Rincon (T), Lukic (T), Gabbiadini (S)

LE STATISTICHE • La Sampdoria è la squadra contro cui Andrea Belotti ha segnato di più in Serie A: sette reti in 10 sfide.
• La Sampdoria è la prima squadra di questo campionato contro cui Belotti ha segnato sia all'andata che al ritorno (quattro gol per lui contro i blucerchiati nel periodo).
• La Sampdoria è inoltre la formazione contro cui Belotti ha messo a segno più marcature multiple in Serie A (tre doppiette).
• Sei degli ultimi nove assist di Lorenzo De Silvestri in Serie A hanno portato al gol Andrea Belotti.
• I due assist di Lorenzo De Silvestri in questo campionato sono entrambi arrivati contro la Sampdoria ed hanno portato al gol Andrea Belotti.
• Il Torino ha vinto sei delle ultime sette gare casalinghe di Serie A (1P), tenendo sempre la porta inviolata in questi successi.
• 48 punti in 30 partite per il Torino, record per la squadra granata nel massimo campionato nell'era dei tre punti a vittoria.
• Era da febbraio del 2016 che la Sampdoria non subiva gol in almeno 12 trasferte consecutive in Serie A.
• Manolo Gabbiadini ha segnato in due trasferte consecutive di Serie A per la prima volta da febbraio 2015.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments