SAMPDORIA

Sampdoria, Stankovic: "All'Inter gli anni più belli della mia vita"

Il tecnico blucerchiato: "Una gioia giocare a San Siro ma, come i tifosi nerazzurri sanno, sono un tipo leale: e sarò leale alla mia Samp"

  • A
  • A
  • A

Quella contro l'Inter non può essere una partita normale per Dejan Stankovic, che infatti non lo nasconde: "Il mio passato non si può né si deve cancellare - spiega il tecnico della Sampdoria - : sono stati i dieci anni più belli della mia vita. Giocare a San Siro con lo stadio pieno può essere solo una gioia". Ma il serbo logicamente non avrà alcun trattamento di riguardo verso i colori nerazzurri: "I tifosi sanno che sono uno leale e lo sarò anche domani: sarò leale con la mia Samp, cercando di fare il meglio possibile perché ci aspetta una partita durissima".

Il successo di Cremona ha fatto bene al morale blucerchiato: "I ragazzi sono stati bravi, da quella partita prendiamo atteggiamento e voglia di vincere. Si migliora giorno dopo giorno, da ogni punto di vista: mentale, fisico e tecnico. Il nostro motto è testa bassa e lavoro duro. Contro l'Inter devi essere pieno di stimoli, di fiducia per giocare una partita bellissima liberi di mente".

Stankovic, parlando ai canali ufficiali della Samp, sottolinea il momento dell'avversario: "Hanno grande fiducia, girano benissimo e hanno un grande allenatore. La squadra segue Inzaghi e i risultati si vedono. Dobbiamo saper soffrire e non abbatterci e rispondere sia sul piano tecnico che su quello fisico".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti