Sampdoria, ancora nessuna offerta. Calcioinvest chiede tempo

In scadenza l'esclusiva sulla trattativa d'acquisto della società blucerchiata per il gruppo di Vialli

  • A
  • A
  • A

Ancora non ci siamo. L'esclusiva sulla trattativa d'acquisto della Sampdoria per il gruppo di Gialuca Vialli scade alle 24 di oggi (30 settembre), ma ancora non è pervenuta alcuna offerta con le cifre necessarie all'acquisto della società blucerchiata. Le indiscrezioni parlano di una richiesta di proroga che potrebbe essere formalizzata nelle prossime ore dalla Calcioinvest: il gruppo chiederebbe all'attuale presidente Massimo Ferrero di posticipare la scadenza alla fine della settimana.

Una mini proroga per definire nel dettaglio la proposta finale. Questa pare essere la soluzione. Si tratta di pazientare ancora qualche giorno prima di scrivere la parola fine alla vicenda, in un senso o nell'altro. Nessun passo indietro da parte dei magnati Jamie Dinan e Alex Knaster che finanziano Vialli in questa operazione: la volontà è sempre quella di acquistare il club ligure, ma ci sarebbe ora la necessità di avere ancora qualche giorno a disposizione.

In questa complessa scacchiera di imprenditori un ruolo importante lo gioca l'ex presidente della Sampdoria Edoardo Garrone, che proprio nei giorni scorsi ha ribadito direttamente a Dinan, mettendolo nero su bianco, la sua volontà di partecipare a questa operazione anticipando a Ferrero i bonus su possibili rivendite di giocatori che il gruppo Vialli poi gli restituirebbe più avanti.

Il presidente blucerchiato continua ad aspettare le giuste cifre, ma la sua priorità, in questo momento è stare vicino alla squadra che naviga nelle zone più basse della classifica. Concetto che avrebbe ribadito anche durante il cda: "La Sampdoria deve essere concentrata sul campo", ha detto in videoconferenza. Un consiglio di amministrazione già in programma, e in alcun modo legato alle trattative con Vialli e soci, che aveva il compito di procedere in seduta ordinaria all'approvazione del semestrale della Covisoc.

La testa ora è alla gara dietro l'angolo con l'Hellas Verona, dal momento che, in caso di sconfitta, la società dovrebbe occuparsi anche dell'ipotesi molto concreta dell'esonero dell'allenatore Eusebio Di Francesco.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments