Calcio ora per ora

Sampdoria, stankovic: col Lecce "sarà la partita della vita"

Il malessere della Sampdoria ha una radice profonda (23 sconfitte su

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

Il malessere della Sampdoria ha una radice profonda (23 sconfitte su 33 partite nel 2022, nessuno ha fatto peggio) ma sta esplodendo oggi nella sua complessita' perche' l'ennesimo ko di questo campionato (terzo consecutivo, questa volta a Torino) ha confermato che il destino sembra segnato. Dopo questo primo scorcio di stagione c'e' bisogno di una scossa fortissima: "Col Lecce sara' la partita della vita", ha detto Stankovic che dovra' restare in tribuna sabato al Ferraris dopo l'espulsione col Torino. Appunto, servirebbero tre punti per avvicinarsi alla lunga pausa con un morale leggermente tonificato e la consapevolezza che la salvezza potrebbe riaprirsi a gennaio. Stankovic ha detto di essere disponibile anche a fare un passo indietro ma il problema va oltre la seconda guida tecnica di questo 2022 dopo l'esonero di Marco Giampaolo. Anche se il tecnico serbo non ha convinto nelle ultime partite con continui cambiamenti tattici e scommesse dal primo minuto, vedi Yepes, che non sono ancora pronti per il palcoscenico della serie A. Ci sono limiti evidenti di una rosa incompleta per colpa di un mercato fatto necessariamente al risparmio per fare cassa. I sei gol segnati finora in 14 partite sono lo spot di questa difficolta' cronica: nei cinque maggiori campionati europei nessuno ha fatto peggio. Dunque mercato con zero euro da investire aspettando una svolta societaria che non si e' minimamente palesata nell'ultimo anno con l'unica presenza dello sceicco Al Thani che deve dare un segnale concreto col deposito dei 40 milioni sul conto a garanzia. Senza questi, non si puo' andare avanti. La sensazione e' quella che si sia arrivati ad un punto decisivo di questa operazione che si trascina tra annunci e smentite ormai da un paio di mesi abbondanti. Meta' novembre puo' essere la deadline per capire se l'interessamento potra' tradursi realmente nell'acquisto del club.