VERONA-ROMA 1-3

Serie A, Verona-Roma 1-3: Fonseca consolida il quarto posto

Kluivert, Perotti su rigore e Mkhitaryan nel recupero vanificano il momentaneo pareggio di Faraoni

di
  • A
  • A
  • A

La Roma ha vinto 3-1 in casa del Verona nella 14.a giornata di Serie A confermandosi al quarto posto in classifica. Una partita complicata nel diluvio del Bentegodi, sbloccata al 17' da Kluivert, bravo a involarsi sulla sinistra su assist di Pellegrini. Immediato il pareggio di Faraoni (21') con un inserimento sulla destra, ma al 45' Dzeko si è procurato il rigore che Perotti ha trasformato nella rete da tre punti. Al 92' rete di Mkhitaryan.

LA PARTITA

Tre punti sofferti, sudati e per questo ancora più importanti. La Roma ha espugnato il Bentegodi battendo 3-1 il Verona sul proprio terreno, soffrendo ben più di quanto non racconti il tabellino finale. Paulo Fonseca ha sfruttato la qualità sulla trequarti per colpire i gialloblù mentre i ragazzi di Juric, volenterosi e sfortunati con le chiamate del Var, si sono scontrati sulla sterilietà offensiva pur creando non pochi grattacapi alla retroguardia giallorossa. Con questo successo la Roma si conferma al quarto posto, tornando a vincere in trasferta dopo il passo falso col Parma. La prossima sarà in casa dell'Inter capolista.

Un successo che dà morale e convinzione a un gruppo, quello giallorosso, che continua a perdere pezzi per infortunio. Prima della buona notizia del rientro con gol di Mkhitaryan al 92', Fonseca ha infatti dovuto rinunciare a Kluivert per l'ennesimo stop muscolare, dopo che l'olandese aveva realizzato al 17' la rete del vantaggio con una bella azione sulla sinistra. Lanciato in profondità da Pellegrini (ennesimo assist), l'ex Ajax ha controllato il pallone alla perfezione sorprendendo Silvestri sul suo palo. Un vantaggio durato pochissimo, giusto il tempo per lo stesso Kluivert di sprecare una ripartenza per la rabbia di Dzeko e per il Verona di trovare il pareggio con una giocata corale rifinita sulla sinistra da Zaccagni e conclusa in porta di testa da Faraoni sulla fascia opposta.

Al resto della trama, come spesso accade nel calcio e ancora di più con l'ausilio della tecnologia, hanno pensato i centimetri. Quelli che hanno fatto annullare per fuorigioco prima il gol di Di Carmine e poi quello di Faraoni, con il Verona che dalla festa per il raddoppio dell'esterno si è trovata nuovamente a inseguire per la giocata di Dzeko prima dell'intervallo, atterrato in area per il rigore realizzato da Perotti.

Nella ripresa il Verona ci ha provato in tutti i modi con i suoi trequartisti Zaccagni e Verre, alternando quantità e qualità con Amrabat e Veloso, ma senza mai trovare la giocata vincente. Al contrario della Roma che a tempo scaduto ha confezionato il tris con un'azione gestita da Pellegrini e Perotti e capitalizzata con forza da Mkhitaryan.
--

LE PAGELLE

Kluivert 7 - Gioca poco più di trenta minuti, ma metto il suo timbro sul match. La giocata in velocità con cui sblocca il match è di grande qualità, poi si crea un altro paio di occasioni non trovando la giocata giusta. Si fa male in una rincorsa generosa in fase difensiva.

Pellegrini 7 - Nervoso, ma decisivo ancora una volta. Si inventa l'ennesimo assist stagionale servendo Kluivert in profondità e seppur marcato a uomo da Pessina. Sfiora la gioia personale in un paio di situazioni.

Faraoni 6,5 - I suoi inserimenti sulla fascia destra sono una spina nel fianco costante per la difesa della Roma. Trova il gol sorprendendo Kolarov, poi la doppietta gliela nega il Var. Pericoloso anche con i suoi cross.

Zaccagni 6,5 - Non solo l'assist per Faraoni. Con le sue giocate e movimenti mette spesso in difficoltà i centrali della Roma che non lo prendono mai con le buone. Impreciso in zona gol.

Dzeko 6,5 - Gioca per la squadra ed entra nelle azioni dei gol. Prima dando il via all'azione del primo vantaggio, poi guadagnandosi il rigore realizzato da Perotti. Occasioni zero però per timbrare il cartellino.

Amrabat 7 - La sua presenza in mezzo al campo si sente e si nota, non solo per la pelata. Quantità e qualità nelle due fasi, fedele scudiero dei trequartisti gialloblù, gioca per tre. Trova anche un paio di verticalizzazioni interessanti.
--

IL TABELLINO
VERONA-ROMA 1-3
Verona (3-4-2-1):
Silvestri 5,5; Rrahmani 5,5, Gunter 5, Bocchetti 6; Faraoni 6,5, Pessina 6 (25' st Veloso 6), Amrabat 6,5, Lazovic 5,5; Verre 6 (20' st Salcedo 6), Zaccagni 6,5 (35' st Pazzini sv); Di Carmine 5,5. A disp.: Berardi, Radunovic, Vitale, Veloso, Henderson, Stepinski, Danzi, Dawidowicz, Empereur, Adjapong. All.: Juric 6.
Roma (4-2-3-1): Lopez 6; Santon 5,5, Mancini 5,5, Smalling 6, Kolarov 5,5; Diawara 6, Veretout 6; Under 5 (20' st Mkhitaryan 6,5), Pellegrini 7, Kluivert 7 (35' Perotti 7); Dzeko 6 (40' st Fazio sv). A disp.: Cardinali, Fuzato, Juan Jesus, Cetin, Kalinic, Fazio, Florenzi, Spinazzola, Antonucci. All.: Fonseca 6.
Arbitro: Guida
Marcatori: 17' Kluivert (R), 21' Faraoni (V), 45' rig. Perotti (R), 47' st Mkhitaryan (R)
Ammoniti: Pellegrini, Mancini, Diawara (R); Gunter, Bocchetti (V)
Espulsi: nessuno
--

LE STATISTICHE

    La Roma ha collezionato la sua 400ª vittoria in trasferta in Serie A.
•    La Roma ha vinto due match di fila sul campo del Verona per la prima volta dal gennaio 1988 in Serie A.
•    La Roma ha vinto cinque delle ultime sei gare in campionato (1P), realizzando in media 2.3 gol a partita nel periodo.
•    Per la prima volta il Verona ha incassato più di una rete al Bentegodi in questo campionato; in generale, l’ultima occasione prima di oggi risale all’aprile 2018 in Serie A, quando perse con lo stesso punteggio odierno (1-3 vs SPAL).
•    La Roma ha realizzato 12 gol da calcio piazzato, più di ogni altra squadra in questo campionato.
•    Justin Kluivert è l'attaccante più giovane tra quelli che hanno realizzato almeno tre reti in questo campionato – due dei suoi tre gol sono arrivati in trasferta nel torneo in corso.
•    Solo Luis Alberto (nove) ha fornito più assist di Lorenzo Pellegrini (sei) in questo campionato.
•    Lorenzo Pellegrini ha già eguagliato il suo record di assist in un singolo massimo campionato: sei nel 2016/17 con il Sassuolo.
•    Secondo gol per Marco Faraoni in questo campionato, eguagliando così il suo record in una singola stagione - 2017/18 col Crotone.
•    Henrikh Mkhitaryan ha preso parte attiva a tre gol (due reti, un assist) in cinque presenze in questo campionato.
•    Diego Perotti ha realizzato il suo primo gol in questo campionato; in particolare, l’argentino ha realizzato dal dischetto 16 dei suoi 27 gol in Serie A.
•    Diego Perotti non segnava e forniva assist nello stesso incontro dal novembre 2017 in Serie A – vittoria per 2-1 vs Lazio.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments