CAGLIARI-ROMA 1-2

Serie A, Cagliari-Roma 1-2: decidono Ibanez e Pellegrini in rimonta

All'Unipol Domus i gol tutti nella ripresa: sardi in vantaggio con Pavoletti, poi i giallorossi ribaltano il risultato con una magia dell'azzurro

  • A
  • A
  • A

La Roma archivia la 10.ma giornata di Serie A con una vittoria in rimonta. All'Unipol Domus gli uomini di Mourinho battono 1-2 il fanalino di coda Cagliari e salgono a quota 19 in classifica. Nel primo tempo gara bloccata e traversa di Bellanova. Nella ripresa poi le reti che segnano il match: Pavoletti (52') sblocca di destro, poi Ibanez (71') pareggia di testa e Pellegrini (78') ribalta il risultato con una magia su punizione.  

LA PARTITA
Con l'infermeria piena, Mazzarri piazza Marin e Grassi in cabina di regia con Zappa e Bellanova a destra, Lykogiannis e Deiola a sinistra e Pavoletti e Joao Pedro in attacco. Stesso undici che ha iniziato col Napoli invece per Mourinho. A ritmo blando è la Roma a iniziare meglio. Pellegrini calcia a lato dal limite, poi Zaniolo ci prova di testa sugli sviluppi di un corner. Occasioni a cui il Cagliari risponde abbassando il baricentro, chiudendo le linee di passaggio per vie centrali e giocando di rimessa. Pescato da un lancio col contagiri di Marin, Bellanova fulmina Rui Patricio di destro, ma la traversa salva i giallorossi e la gara resta bloccata in mediana. Soprattutto perché la manovra giallorossa è troppo lenta e i sardi difendono senza affanno con tanti uomini. Un colpo di testa di Cristante su calcio d'angolo finisce alto, poi Abraham va in cielo su un cross di Karsdorp, ma Ceppitelli lo disturba e l'inglese non riesce a centrare la porta. Tentativi che aumentano la pressione giallorossa, ma che non cambiano il tema tattico del match. Senza strappi, la Roma infatti non brilla sulla trequarti e la retroguardia rossoblù chiude bene gli spazi. Da una parte Vina prova ad alzare il suo raggio d'azione a sinistra, ma Abraham è impreciso sottoporta. Dall'altra è invece Lykogiannis il più propositivo in fascia, ma Mancini & Co. fanno buona guardia e il primo si chiude senza gol.

La ripresa inizia con l'ingresso di El Shaarawy al posto di uno spento Mkhitaryan e con un destro alto del Faraone dal limite. Guizzo a cui il Cagliari risponde piazzando il colpo che sblocca il match. Dopo una buona giocata di Marin, Vina buca l'intervento in area e Bellanova serve a Pavoletti la palla del vantaggio. Gol che rompe l'equilibrio e anche gli indugi. Con le squadre più lunghe e più spazi per inventare, piovono occasioni. Da una parte Rui Patricio ferma una deviazione pericolosa di Joao Pedro e Pavoletti si divora il raddoppio. Dall'altra El Shaarawy sfiora invece il capolavoro in rovesciata, Afena-Gyan non trova la porta in mischia, Zaniolo spedisce a lato di testa da ottima posizione e Pellegrini centra la traversa. In pressione, la Roma spinge e attacca a testa bassa. Il Cagliari invece si difende e riparte. Mancini sfiora il pareggio sugli sviluppi di un corner, poi Rui Patricio si supera su un colpo di testa in tuffo di Pavoletti. Colpo di testa che Ibanez invece insacca alle spalle di Cragno su calcio d'angolo, avviando la rimonta giallorossa. Agguantato il pareggio, infatti, gli uomini di Mourinho non mollano la presa e ribaltano il risultato con una pennellata di Pellegrini su punizione. Magia che cambia tutto e costringe il Cagliari a cambiare assetto. Mazzarri fa entrare Keita per l'assalto finale, ma non basta. Rui Patricio blocca una punizione di Marin e un tiro dalla distanza di Zappa, poi nel recupero chiude i conti con un'uscita bassa su Joao Pedro dopo alcune proteste per un contatto tra Mancini e Pavoletti. La Roma passa in rimonta e conquista tre punti pesantissimi per la classifica. Il Cagliari invece continua ad annaspare all'ultimo posto. 


LE PAGELLE
Marin 6,5: con la gara bloccata in mediana nel primo tempo detta i tempi del pressing e delle ripartenze del Cagliari. Ordinato in fase di non possesso, preciso e col piede caldo quando c'è da impostare. Suo il cross da cui arriva il gol di Pavoletti
Bellanova 6: copre e spinge, alternandosi con Zappa e annientando Mkhitaryan. Nel primo tempo la traversa gli nega la gioia del gol, nella ripresa serve l'assist involontario a Pavoletti
Joao Pedro 6: la gara di contenimento gli concede poco spazio e palle giocabili, ma riesce comunque a mostrare sprazzi di classe. Delizioso il velo che Pavoletti spreca
Pavoletti 6,5: lotta e fa a sportellate con tutti in mezzo all'area giallorossa. Segna di rapina e ci riprova in tuffo di testa. Fallisce però anche il colpo del ko dopo un bel velo di Joao Pedro 
Pellegrini 7,5: fa valere la legge del più forte in mediana e con la palla tra i piedi. Una traversa e un gol favoloso su punizione. E' lui l'uomo immagine della Roma
Zaniolo 6,5: corre, lotta e prova a far valere il fisico. Nel primo tempo fatica a fare la differenza, nella ripresa guida la carica giallorossa
Mkhitaryan 5: zero spunti e zero cattiveria nel pressing e nell'uno contro uno. Dalla sua parte la Roma non spinge e non cambia mai passo. Mou lo lascia negli spogliatoi all'intervallo
Vina 5: non spinge e fatica in copertura. Una sua incertezza propizia il gol di Pavoletti
 

IL TABELLINO
CAGLIARI-ROMA 1-2
Cagliari (4-4-2):
Cragno 6; Zappa 6, Ceppitelli 6, Carboni 5,5, Lykogiannis 6; Bellanova 6, Marin 6,5, Grassi 5,5 (34' st Oliva 5,5), Deiola 5,5 (37' st Keita sv); Pavoletti 6,5, Joao Pedro 6.
A disp.: Aresti, Radunovic, Altare, Obert, Delpupo, Farias, Pereiro. All.: Mazzarri 6
Roma (4-2-3-1): Rui Patricio 6,5; Karsdorp 6, Mancini 6, Ibanez 6,5, Vina 5 (12' st Afena-Gyan 6,5); Cristante 6, Veretout 5,5 (46' st Kumbulla sv); Zaniolo 6,5 (35' st Calafiori sv), Pellegrini 7,5, Mkhitaryan 5 (1' st El Shaarawy 6,5); Abraham 5,5.
A disp.: Fuzato, Perez, Shomurodov, Bove, Darboe, Zalewski, Volpato, Tripi. All.: Mourinho (squalificato) 6,5
Arbitro: Pezzuto
Marcatori: 7' st Pavoletti (C), 26' st Ibanez (R), 33' st Pellegrini (R)
Ammoniti: Joao Pedro, Lykogiannis, Bellanova (C); Zaniolo, Pellegrini,  Abraham, Calafiori (R)
Espulsi:-


LE STATISTICHE
- Solo il Real Betis (nove) ha colpito più legni della Roma (otto) in questa stagione nei maggiori cinque campionati europei.
- La Roma ha segnato un gol da punizione diretta in Serie A per la prima volta dal dicembre 2019, Kolarov contro la Fiorentina.
- La Roma ha vinto una partita di Serie A in cui si era trovata in svantaggio per la prima volta dall'ottobre 2020, in quel caso contro il Benevento.
- Lorenzo Pellegrini ha segnato il suo primo gol su punizione diretta in Serie A, al 26º tentativo nella competizione.
- Otto gol in tutte le competizioni in questa stagione per Lorenzo Pellegrini, che nella scorsa stagione aveva segnato l'ottava rete nel mese di aprile.
- Secondo gol per Leonardo Pavoletti contro la Roma in Serie A, arrivato a 2004 giorni di distanza dal primo (maggio 2016 con la maglia del Genoa).
- Il gol di Leonardo Pavoletti è arrivato con il primo tiro nello specchio della partita.
- Le due reti di Ibañez in Serie A sono arrivate di testa sugli sviluppi di corner e in trasferta, entrambe in questa stagione.
- Cagliari-Roma è stata solo la seconda partita in questa Serie A che non ha visto alcun tiro nello specchio nel primo tempo (Milan-Venezia l’altra).
- La Roma non ha subito gol nel primo tempo in otto delle 10 partite di questo campionato, meglio di qualsiasi altra squadra.
- Felix Afena-Gyan è diventato il primo classe 2003 a giocare una partita di Serie A con la maglia della Roma.
- 50ª presenza con la maglia del Cagliari in tutte le competizioni per Razvan Marin.
- Ibañez ha giocato oggi la sua 50ª partita in Serie A.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments