Calcio

Roma, l'addio di De Rossi: maglia speciale, ovazione e tante emozioni

L'ultima partita di DDR con i colori giallorossi verrà ricordata a lungo

  • A
  • A
  • A

Ultima partita con la maglia della Roma per Daniele De Rossi, il capitano giallorosso contro il Parma giocherà il suo match numero 616 in maglia giallorossa. Che, per l'occasione, è speciale: sulla manica delle casacche degli uomini di Ranieri applicata una patch in onore di DDR. All'ultimo ingresso in campo l'Olimpico lo ha salutato con uan calorosa ovazione.

LA CURVA SALUTA DE ROSSI: "SIAMO TUTTI DDR" Migliaia di bandierine gialle e rosse che sventolano in aria e poi un lunghissimo striscione con sopra scritto "Ci hai rappresentato in campo per 18 anni... da oggi la tua curva rappresenterà te per sempre. Siamo tutti DDR". La Curva Sud dell'Olimpico saluta così Daniele De Rossi, all'ultima presenza con la maglia della Roma in occasione della gara col Parma. Prima del fischio d'inizio il capitano è sceso in campo accompagnato dai figli mentre tutto lo stadio intonava il suo nome. Sugli spalti, oltre alla famiglia, anche ex compagni in azzurro come Buffon e Materazzi, e il ct dell'Italia, Mancini. Prima del via era stato esposto un altro striscione sempre in Curva Sud con la scritta "Nei giorni belli e in quelli tristi sei stata la bandiera dei veri romanisti!", mentre in Tribuna Tevere è stata mostrata una gigantografia di De Rossi con sopra lo striscione "Ultras dentro e fuori dal campo".

L'ULTIMA CORSA IN CAMPO

IL BACIO SOTTO LA CURVA SUD

L'ULTIMO GIRO DI CAMPO

TOTTI PREMIA DE ROSSI

L'ULTIMO ABBRACCIO DEI COMPAGNI

ANCHE RANIERI IN LACRIME Non solo l'omaggio a Daniele De Rossi. Nel giorno dell'addio del centrocampista, l'Olimpico saluta con tutti gli onori anche Claudio Ranieri. Il tecnico della Roma lascera' infatti Trigoria dopo aver ereditato la panchina dall'esonerato Di Francesco. "Mr. Ranieri nel momento del bisogno hai risposto presente adesso ricevi l'omaggio della tua gente" è lo striscione che la Curva Sud mostra verso la fine del primo tempo intonando poi il coro "Ranieri uno di noi". L'allenatore di San Saba, visibilmente commosso, ha risposto in piedi davanti alla panchina facendo un inchino e applaudendo il pubblico presente allo stadio "Ormai mi sento un allenatore europeo e internazionale. Dove ci sarà un progetto intrigante e qualcosa da risolvere mi chiameranno, è il mio karma", ha detto nel posto partita. "La mia commozione? Era la pioggia - ha aggiunto a Sky - . Sono belle cose, poi per chi è tifoso della squadra...devo ringraziarli, sono veramente contento. Eravamo in due a chiudere la stagione, lui (De Rossi, ndr) giocando e io allenando. Sono state emozioni bellissime, andiamo avanti. Chi vedo in panchina alla Roma? Non lo so, è importante che facciano bene, parlo da tifoso. Auguro il meglio".

L'ULTIMO PRE-RISCALDAMENTO

LA MAGLIA SPECIALE

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments