Gandini: De Rossi, che personalità

Anche il ct della Germania Loew applaude il capitano giallorosso

  • A
  • A
  • A

"Quello che Daniele ha dato alla maglia azzurra e al calcio italiano è molto importante, vederlo così partecipe e consapevole della necessità di vincere è stato un segnale di quanto ci tenesse. Felice che abbia, da capitano della Roma, questa personalità". Così l'ad giallorosso Umberto Gandini su De Rossi in Italia-Svezia in occasione della presentazione della partnership con Volvo. Sul derby: "Settimana importante. Mai surclassati dalla Lazio".

Ancora Gandini sul derby: "E' il mio quinto, ne abbiamo vinti due ma lo scorso anno si aveva la sensazione che ci avessero surclassati in classifica. Quando invece la classifica ha detto altro. E' una sfida tra due squadre protagonista, sarà bello vedere 55 mila persone allo stadio. Una partita che finalmente avrà un contorno di pubblico degno di uno dei derby più belli al mondo". A elogiare De Rossi anche il ct della Germania Loew. "Ho letto che non voleva entrare perchè all'Italia serviva un attaccante, è stato un grande - ha detto in conferenza stampa - Per l'Italia questo potrebbe essere un nuovo inizio, alcuni giocatori stanno terminando la loro carriera. Ho il più grande rispetto per Buffon, Bonucci o lo stesso De Rossi".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments