Napoli, Ancelotti soddisfatto a metà: "Non possiamo fare calcoli"

Il tecnico azzurro: "Al ritorno al posto di Maksimovic e Koulibaly ci saranno giocatori Luperto e Chiriches"

  • A
  • A
  • A

Dopo la prova di forza del San Paolo contro il Salisburgo nell'andata degli ottavi di Europa League, il tecnico del Napoli, Carlo Ancelotti, è soddisfatto a metà: "È un buon risultato - ha detto - ma ci sono ancora 90' da giocare e se facciamo i calcoli, come abbiamo fatto oggi nel finale, rischiamo grosso. Dobbiamo cercare di limeare le cose che facciamo meno bene. Insigne fuori? Con la Juve ha giocato tutta la partita, Milik e Mertens no".Nella gara di ritorno gli azzurri dovranno fare a meno di Koulibaly e Maksimovic, ammoniti e diffidati: "Il fallo di Koulibaly si poteva certamente evitare - ha spiegato il tecnico - ma non siamo preoccupati per le assenze, giocheranno giocatori affidabili. Quello che mi preoccupa è il finale, non possiamo abbassare la concentrazione. Oggi abbiamo preso dei rischi che potevamo evitare, dobbiamo ringraziare Meret, non puoi prendere contropiede sul 3-0, basta stare coperti, oltretutto quando siamo ben posizionati siamo impenetrabili."Il Salisburgo ha tanto ritmo - ha proseguito Ancelotti - quindi al ritorno dovremo stare in campana. Il calcio è soprattutto qualità, ma anche sacrificio, furbizia, applicazione e intelligenza e sotto questi aspetti dobbiamo migliorare. Dopo alcuni pareggi, gli ultimi segnali in trasferta sono stati positivi, giovedì prossimo dovremo fare un gol per non correre rischi".A propositop della sfida in Austria il tecnico ha poi svelato che "giocherà Luperto, che è un giocatore molto affidabile anche se gioca poco, poi per fortuna abbiamo recuperato Chiriches. Magari domenica facciamo una prova. Il Psg? Se fossi stato ancora su quella panchina mi sarei buttato da un ponte".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments