E. League, Ancelotti: "Niente calcoli, a Salisburgo per vincere. Insigne? Sente tanta pressione"

Il tecnico del Napoli: "In attacco Milik partirà titolare"

  • A
  • A
  • A

Dopo il 3-0 del San Paolo, il Napoli si prepara al ritorno degli ottavi di Europa League contro il Salisburgo. E Carlo Ancelotti tiene alta la guardia. "In Europa League ci sono state tante sorprese, dovremo stare attenti - ha spiegato -. Non vogliamo fare calcoli, siamo qui per vincere ed avere lo stesso atteggiamento dell'andata. "In attacco di sicuro Milik sarà titolare", ha aggiunto. Poi sulle parole di Insigne: "Capisco lo sfogo, sente tanta pressione".  

Il 3-0 dellandata e gli ultimi 10'
""E' un buon risultato, ma non pensiamo a quello. Pensiamo solo a giocare al meglio delle nostre possibilità e se possibile di vincere anche qui. Gli ultimi 10' dell'andata non mi sono piaciuti perché che abbiamo concesso troppe ocasioni. E il Salisburgo ha dimostrato di poter essere pericoloso"

Paura di una rimonta?
"Io penso solo a preparare la partita. Non ne ho parlato con i giocatori. Non cambia nulla nel nostro atteggiamento. Non siamo qui per fare calcoli. Vogliamo giocare al meglio, vincere e passare il turno"

Il post Sassuolo
"Non ho parlato del Sassuolo con i ragazzi. Eravamo dispiaciuti perché non abbiamo fatto una buona gara. Dobbiamo guardare avanti, è chiaro che quando giochi un turno di campionato in mezzo a due gare europee diventa più difficile fisicamente e mentalmente, perciò è venuta fuori una gara deludente e ci siamo salvati con un pareggio"

Il terreno di gioco
"Il campo mi sembra in ottime condizioni e anche lo stadio garantirà una bella atmosfera"

Capitolo Insigne
"Ho letto il suo sfogo. E' comprensibile. Si sente addosso molta responsabilità ed è diventato sempre più importante per la squadra. E' nato a Napoli, è cresciuto in questa squadra e gli pesa che su di lui ci sia un'attenzione diversa rispetto ad altri. Ma è la normalità delle cose"

La conferma di Giuntoli
"Siamo tutti contenti per il suo rinnovo. Prosegue il progetto e il matrimonio con la società. Ha fatto bene. Siamo un po' meno contenti perché le casse della società col suo contratto saranno più vuote. Ma sto scherzando..."

Le scelte in attacco
"Milik gioca di sicuro, che domenica ha riposato. Poi vedrò. Ho delle buone alternative..."

Ostacolo Salisburgo
"E' un'Europa League equilibrata. Ci sono stati dei risultati sorprendenti. Dobbiamo stare attenti"

Il pressing del Salisburgo
"Loro sono molto aggressivi e pressano bene in avanti, sono aggressivi, ma se superi la prima barriera poi hai delle opportunità. All'andata ci siamo riusciti, tutto sta nella lettura delle situazioni. Una palla lunga non è una cosa così brutta per me"

Atteggiamento e turnover
"Sicuramente quello che non vogliamo cambiare è l'atteggiamento che abbiamo avuto nell'andata. Loro saranno invece meno prudenti e più sbilanciati. Noi abbiamo sempre cercato di imporre il nostro gioco e di controllare il match. Quando c'è l'atteggiamento giusto e la strategia giusta, anche quelli che non hanno giocato molto possono essere funzionali al match. Non ho alcun timore poi su chi ha giocato meno, Chiriches è bravo con o senza palla, Luperto in quelle poche partite ha mostrato affidabilità"

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments