Calcio ora per ora

MONDIALE PER CLUB, CALCAGNO: "TOP PLAYER ARRIVEREBBERO A GIOCARE 85 PARTITE"

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

Si giocano troppe partite, a scapito della preparazione fisica dei giocatori, e quindi della loro salute. Ma anche della qualità dello spettacolo che si vorrebbe monetizzare. Con l'introduzione del Mondiale per club nel format previsto dalla Fifa per l'estate 2025 - da 7 a 32 squadre - "i top player dei club di vertice arriverebbero a giocare 85 partite nell'arco di una stagione" ha sottolineato Umberto Calcagno, presidente dell'Aic, intervenuto a 'Radio anch'io sport' per spiegare perchè l'Assocalciatori si è unita alla protesta dei colleghi francesi e inglesi, che hanno citato la Fifa davanti al tribunale Commerciale di Bruxelles per la violazione dei diritti di giocatori e dei loro sindacati. "Lamentiamo il fatto che, unilateralmente e senza consultazioni, si sia aggiunta una competizione in un calendario già affollato. I primi studi della FIFPro (il sindacato internazionale dei calciatori, ndr) su quanto sia nocivo per la salute dei top player tutto questo insieme di partite risalgono al 2019 - ha sottolineato Calcagno - L'azione legale è una strategia condivisa con la World League, anche la Lega Serie A è con noi in questa battaglia. Siamo arrivati a un contesto in cui i top player potrebbero arrivare a 85 partite nel corso di una stagione, senza soluzione di continuità rispetto alla precedente".
 

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti