L'INDISCREZIONE

Repubblica: presto incontro Arnault-Elliott per la cessione del Milan

Si rinnovano le voci di una cessione del club per quasi un miliardo di euro: il progetto con Allegri e Braida

  • A
  • A
  • A

L'ultima posizione ufficiale di Bernard Arnault in merito al possibile acquisto del Milan risale ormai a cinque mesi fa, una smentita che aveva confermato quelle dei mesi precedenti. Eppure, riporta La Repubblica, negli ambienti economici internazionali non si placano le voci di un incontro addirittura imminente con Gordon Singer per l'acquisizione del club rossonero. La cifra? Quasi un miliardo di euro, con Allegri e Braida nel nuovo progetto.

braida allegri

L'intrigo si gioca su tre tavoli. Parigi, dove ora è segnalato il patron di LVMH, Londra, sede inglese di Elliott, ma anche Salisburgo, dove fonti vicine alla Red Bull assicurano che Ralf Rangnick abbia già salutato tutti, con destinazione Milan. La partita si gioca su questi tavoli: la società attuale punta infatti sul tedesco del Salisburgo, quella (ipotetica) nuova avrebbe invece in mente altri profili che stuzzicano la memoria dei tifosi milanisti.

Con il Milan in mano ad Arnault il mercato sarebbe compito di Ariedo Braida, che vorrebbe come allenatore Massimiliano Allegri, svincolatosi giusto ieri dalla Juventus. Due ex importanti per far tornare ad alti livelli un club prestigioso nella città del lusso e della moda, particolare non da poco considerando il target di Louis Vuitton.

L'accelerata delle ultime ore, spiega il quotidiano romano, sarebbe da imputare ai passi in avanti sulla ristrutturazione di San Siro con annesse aree commerciali: un asset che aggiunge appetibilità ad un affare che porterebbe al Milan la terza proprietà diversa in poco più di tre anni.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments