MILAN

I vip rossoneri votano Sacchi: è lui il miglior allenatore della storia

Seconda posizione per Ancelotti. Sul podio anche Nereo Rocco

  • A
  • A
  • A

La Boschi con Salvini vota l’Arrigo (così come Cracco Abatantuono, Nibali e Renzo Rosso), Laura Pausini si schiera con Ancelotti insieme a Claudio Bisio, Andrea Dovizioso e Melissa Satta. Massimo Boldi, Gerry Scotti e Paolo Conte stanno con Nereo Rocco, Malika con Capello, il Duca d’Aosta con il Barone Liedholm e Miss Italia con Gattuso. Maria Elena Boschi vota come Matteo Salvini e si dissocia dal compagno di partito Enrico Letta. Elezioni politiche? No, il Milan che quest’anno compie 120 anni: per i primi due infatti è Arrigo Sacchi l’allenatore più grande di sempre, per Letta è Ancelotti. Il piddino Gianni Cuperlo è alleato con il segretario della Cgil Maurizio Landini nell’eleggere Nereo Rocco numero uno, la forzista Lara Comi al contrario rompe l’alleanza con il leghista Roberto Maroni: lei è per Capello, lui per il Profeta di Fusignano. Per Fausto Bertinotti il massimo invece è Gipo Viani.

Ma non sono solo queste le curiosità dell’indagine condotta dalla rivista “120 Milan” che ha coinvolto 120 personalità del mondo della politica, dello spettacolo, della cultura, del giornalismo per celebrare i 120 anni del Diavolo sulla domanda: chi è l’allenatore degli allenatori del Milan, il più grande tra i più grandi? Arrigo Sacchi, protagonista di una lunga intervista esclusiva sullo stesso numero di  “120 Milan”, a 30 anni dalla conquista della sua prima Coppa dei Campioni, ha conquistato la vittoria con 51 voti contro i 30 di Carlo Ancelotti e i 25 di Nereo Rocco. Seguono Capello (6), Liedholm (5) e Gattuso, Viani e Zaccheroni (1)

L’indagine rivela che anche gli chef sono divisi sulla Panchina d’oro: Berton è per Capello, Cracco per Sacchi. Nereo Rocco piace a Massimo Boldi, Gerry Scotti e Tony Capuozzo. Ma anche al presidente delle Rai Marcello Foa: “È l’uomo che, bambino, mi ha fatto innamorare del Milan”. Il ciclismo è tutto per l’Arrigo: Nibali, Aru, Cunego e Basso (ma l’ex campione del mondo Fondriest corre per Rocco), così come gli ori olimpici Gelindo Bordin, Alberto Cova, Antonio Rossi e Diana Bianchedi; la Bellezza invece sposa Ancelotti: Giorgia Palmas, Martina Hamdi e Melissa Satta votano Carletto. Eleonora Benfatto, miss Italia 1989, l’anno di Milan-Steaua, elegge Sacchi, miss Italia 2017 Alice Rachele Arlanch, sta, a sorpresa, con Ringhio Gattuso “per tutto quello che ha dato al Milan anche da calciatore”.

Per Ancelotti scende in campo la regina della musica Laura Pausini: “L’ho amato e ho tifato al suo fianco negli anni d’oro, ha saputo tirar fuori il mio lato più sfegatato. Ricordo la Supercoppa europea a Montecarlo, sono stata con Carlo e i miei giocatori del cuore a festeggiare cantando per tutta la notte avvolta dalla bandiera rossonera”. Spera che Carletto un giorno torni a Casa (Milan). E con lei i rapper Emis Killa e Ghali. Paolo Conte e Iva Zanicchi scelgono Nereo Rocco, Malika canta per Capello, Nek per Alberto Zaccheroni, l’allenatore dello scudetto del Centenario.

C’è amore e riconoscenza anche per il barone Liedholm che conquista, noblesse oblige, il duca Amedeo di Savoia-Aosta (ma anche Giorgio Mastrota e Leonardo Manera),

Altre curiosità? Tra le regine dei programmi sportivi Federica Fontana punta su Ancelotti, Paola Ferrari su Sacchi così Striscia la Notizia, cioè Max Laudadio, il mago Casanova e Valerio Staffelli, e il mondo della comicità: Diego Abatantuono, Angelo Pintus, Franz di Ale e Franz e Teo Teocoli. Cochi Ponzoni è con Rocco, Claudio Biisio con Ancelotti. Giornalisti: Claudio Brachino, Andrea Vianello, Andrea Scanzi e Carlo Pellegatti vanno con Sacchi;  Federico Buffa e Piero Sansonetti con Rocco; Lanfranco Pace con Liedholm. Anche tra i vincitori dei reality non c’è unanimità: l’attore Nino Formicola, più noto come Gaspare, è con Rocco, l’ex pugile Giacobbe Fragomeni con Ancelotti, il dj Daniele Bossari  è  con Sacchi, come il presentatore Alvin. Lo sport infine: Dovizioso e Manassero stanno con Ancelotti, Gallinari con Sacchi, Pozzecco con Rocco

E Giampaolo? Piace a Andrea Giuliacci (che però vota Ancelotti): “Prevedo un inizio nuvoloso con graduali schiarite e con un finale decisamente soleggiato”.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments