Cessione Milan, Mr Bee lascia Milano dopo il summit con Berlusconi

Il broker thailandese: "Voglio i rossoneri, è il club più importante"

  • A
  • A
  • A

Si è conclusa con l'incontro tra Silvio Berlusconi e Bee Taechaubol la terza giornata della trattativa per la cessione del Milan. Il presidente rossonero e il broker thailandese si sono stretti la mano al termine di un breve summit all'hotel Park Hyatt, con l'impegno di proseguire la discussione. Ancora tutto da decidere sulla quota di maggioranza. 

Conclusi i suoi impegni ufficiali, Bee Taechaubol ha lasciato Milano con un volo destinazione Cina.

La visita in Italia di Bee Taechaubol volge al termine. Il broker thailandese sta per lasciare Milano dopo aver incontrato Silvio Berlusconi. Taechaubol si è recato a piazza Belgioso, sede dello studio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & partners che cura gli interessi del broker nella trattativa per il Milan.

Il buon esito dell'incontro tra SIlvio Berlusconi e Mr. Bee arriva via Twitter dal profilo di Victor Pablo Dana, uomo d'affari che avrebbe avuto un ruolo di primo piano nella trattativa relativa al nuovo assetto societario del Milan. "It's Yes!", ha scritto il manager.  

E' terminato l'incontro tra Silvio Berlusconi e Mr.Bee. I due si sono salutati con una stretta di mano prima di congedarsi, dandosi un appuntamento telefonico nei prossimi giorni.

"C'e' ancora da lavorare e dei dettagli da sistemare ma speriamo di chiudere al piu' presto". Lo ha detto il broker tailandese Bee Taechaubol al termine dell'incontro con Silvio Berlusconi sul futuro del Milan. "Non posso parlare di cifre, ci sono diverse operazioni legali e finanziarie da preparare".

"Voglio ringraziare il presidente per l'opportunità. È un grande onore, lavoreremo sui dettagli e ci prenderemo un altro po' di tempo. Speriamo di poter prendere insieme l'impegno per il club". Così Mr. Bee ha commentato l'esito dell'incontro con il presidente Berlusconi. "Voglio il Milan perché è il club più grande e ringrazio i tifosi. La cifra? Non posso entrare nei dettagli", ha aggiunto.

"La mia preoccupazione è che il Milan torni protagonista in Italia, in Europa e nel mondo". Lo ha detto Silvio Berlusconi ai cronisti insieme a Mr.Bee Taechaubol riguardo al futuro societario del Milan al termine dell'incontro con il broker tailandese.

Silvio Berlusconi resta presidente del Milan: lo dice lui stesso rispondendo a una domanda su un possibile cambio di dirigenza con l'ingresso dei nuovi soci tailandesi. "Per me il Milan e' un affare di cuore", aggiunge Berlusconi al termine dell'incontro con Bee Taechaubol.

"E' tutto in discussione. C'e' la possibilita' che io mantenga il 51% delle quote del Milan". Lo ha detto Silvio Berlusconi ai cronisti affiancato da Mr.Bee fuori dall'hotel dove alloggia il broker tailandese.

"Vi ringraziamo per questa attenzione ci siamo dati appuntamento tra qualche tempo per poter definire ogni aspetto per quanto riguarda il futuro del Milan". Così il presidente Berlusconi ha iniziato il discorso dopo l'incontro con Mr.Bee.

"Ho trovato in Mr. Bee una persona assolutamente seria che ha rispettato gli adempimenti tecnici prodromici alla stesura degli accordi e del contratto. Pensiamo di diventare amici. Stiamo lavorando per il brand". Ha proseguito Berlusconi. "E' un giorno che va nella direzione del futuro", ha aggiunto.

Taechaubol ha accolto Silvio Berlusconi nella hall dell'albergo di Milano dove risiede in questi giorni di permanenza in Italia. Una stretta di mano fra i due, poi l'inizio del vertice decisivo per il futuro del Milan.

Una piccola folla di tifosi milanisti si è radunata stamattina davanti all'albergo dove risiede il broker tailandese Bee Taechaubol in pieno centro a Milano per seguire le vicende del cambio di proprietà del Milan. "Forza Silvio": cosi' i tifosi hanno salutato Berlusconi al suo arrivo. Il Presidente non ha detto niente, è sceso dalla macchina ed è entrato in albergo.

Silvio Berlusconi è arrivato in questo momento all'Park Hyatt di Milano senza rilasciare dichiarazioni. Via al summit con Mr Bee Taechaubol.

Silvio Berlusconi è partito alla volta di Milano per incontrare Mr Bee. Queste le parole del patron rossonero: "Sto andando a Milano, ma qui non succede niente, non voglio scomodarvi"

Nessun elicottero è partito da Arcore alla volta di Milano: Si è mossa invece la sicurezza con il lampeggiante acceso.

Licia Ronzulli ha lasciato Villa San Martino. Questa mattina alle 5 aveva fatto visita a Mr Bee in albergo e poi era partita alla volta di Arcore.

Si sta muovendo qualcosa in centro a Milano. Il van nero di Mr Bee è pronto a partire e anche le guardie del corpo del thailandese stanno preparando tutto per l'uscita.

Situazione tranquilla e forze dell'ordine, come sempre presenti, a Villa San Martino ad Arcore, dove in mattinata è previsto l'incontro-svolta tra Berlusconi e Mr Bee.

L'europarlamentare Licia Ronzulli che in mattinata aveva fatto visita a Mr Bee in hotel a Milano, è appena arrivata a Villa San Martino ad Arcore, residenza di Silvio Berlusconi. La Ronzulli è stata mediatrice importante in questa trattativa.

E' stato caricato con i bagagli, il van nero che in questi giorni ha sempre accompagnato Mr Bee. Un altro segnale importante che fa capire come oggi si possa mettere la parola fine a questa lunga trattativa.

All'alba (erano le 5) è arrivata, nell'albergo milanese che ospita Mr Bee, anche Licia Ronzulli, parlamentare europea di Forza Italia che uno dei tramiti tra il patron rossonero e il broker thailandese.

Mr Bee Taechaubol è ancora all'interno del suo albergo. Ha già fatto colazione e ora si è in attesa della partenza verso Arcore.

Secondo Repubblica.it, Adriano Galliani, che ieri è stato ad Arcore per discutere con Silvio Berlusconi, non vorrebbe chiudere la sua avventura al Milan (lunga ben 29 anni) col fallimento della stagione in corso, ma sembra che con l'avvento di nuovi soci, potrebbe avere la poltrona di presidente. Potrebbe essere stato proprio questo il tema del lungo colloquio avvenuto tra lo storico amministratore delegato e il presidente rossonero.

Il Sole 24 Ore anticipa la bozza dell'accordo, che definisce quasi raggiunto, tra Silvio Berlusconi e Mr. Bee. La valutazione del club rossonero, per il quale domani dovrebbe essere siglato un preliminare tra le parti cui dovrebbe seguire una trattativa più approfondita per disegnare la nuova governance del Milan, è di 950 milioni al netto del debito di 240 milioni. Mr Bee avrebbe, sempre secondo il Sole, il 51% mentre la famiglia Berlusconi manterrebbe il rimanente 49. Queste quote verrebbero poi diluite dalla quotazione prevista nel giro di un anno.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments