Calcio ora per ora

lille, fonseca contro i tifosi: "protestino con me"

L'ex allenatore della Roma Paulo Fonseca non ha nascosto la sua frustrazione

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

L'ex allenatore della Roma Paulo Fonseca non ha nascosto la sua frustrazione dopo il pareggio del suo Lille in casa contro il Reims (che gli costa il mancato accesso tra le prime cinque in classifica in Ligue 1), scagliandosi contro i suoi stessi tifosi, ritenuti colpevoli di aver fischiato la squadra in un momento delicato del match: "Sono molto deluso anche dai nostri tifosi - le parole di Fonseca - Loro ci hanno sempre sostenuto finora ma oggi (ieri sera, ndr) hanno fatto il contrario quando la squadra aveva bisogno di loro. È un peccato. I calciatori giocano come chiedo loro, se c'e' un colpevole sono io, non i giocatori. Devono protestare contro di me, non contro i giocatori". "Abbiamo perso una grande occasione per vincere la partita - ha aggiunto parlando del match - Penso che abbiamo meritato di vincere, non perche' abbiamo fatto tutto bene, ma abbiamo meritato di vincere, abbiamo creato molte occasioni. Nella ripresa, il Reims ha segnato alla prima occasione. Non siamo riusciti a segnare il secondo gol e dopo ci siamo esposti. Siamo delusi e frustrati. Tutti nello spogliatoio hanno capito che dovevamo essere piu' efficienti".