VERSO FIORENTINA-JUVE

La Juve chiude a Firenze ma pensa al futuro: "Abbiamo una buona base". Torna McKennie

Allegri ha parlato alla vigilia dell'ultima partita di campionato: "Dobbiamo lottare per vincere nella prossima stagione"

  • A
  • A
  • A

Ultimi novanta minuti senza obiettivi in ballo e la Juventus chiuderà la stagione. C'è da affrontare la Fiorentina di Italiano al Franchi, ma la testa di tutti - dopo gli addii di Dybala e Chiellini e quelli annunciati di Morata e Bernardeschi - è già al futuro. "Troveremo un ambiente caldo e vogliamo divertirci - ha commentato Allegri alla vigilia -. Mi aspetto tanti gol".

In estate ci sarà una sorta di rivoluzione nella squadra bianconera che perderà capitan Chiellini: "Lascia un'eredità pesante perché è un giocatore straordinario, che a Firenze giocherà. A livello morale ha lasciato ottimi insegnamenti ai giocatori che resteranno".

Ma non solo. Perdendo Dybala e Morata l'attacco sarà rifondato: "La Juventus del futuro dovrà avere le caratteristiche di una squadra che punta a vincere e che lotta per tutti gli obiettivi. Dobbiamo fare meglio di quest'anno, ma abbiamo una buona base da cui partire".

Base che prevede l'impiego del 2003 Miretti e il ritorno di McKennie: "Di Miretti sono rimasto impressionato dalla affidabilità e la serenità con cui gioca, sembra un veterano. McKennie è rientrato, magari giocherà un pochino".

Nonostante le voci di metà settimana, anche Dybala dovrebbe far parte del gruppo convocato per il "Franchi": "Andremo tutti a Firenze a parte Danilo, Chiesa e De Sciglio. Poi gli altri sono tutti disponibili".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti