Juventus, contro il Parma vecchie conoscenze: Dybala o Higuain, Khedira e De Sciglio

Il primo 4-3-3 di Sarri non sarà ancora rivoluzionario anche se si vedranno De Ligt e Rabiot

  • A
  • A
  • A

Maurizio Sarria forte rischio per Parma a causa di una polmonite, ha già le idee piuttosto chiare sulla prima Juventus ufficiale del nuovo corso: sabato il debutto contro i gialloblù al Tardini e, ovviamente, si partirà dal 4-3-3. Le certezze sono tante, solo due i dubbi, e l'apporto del mercato sarà solo parziale, in attesa della situazione Icardi. Ecco quindi che nell'undici iniziale si rivedranno in ogni reparto volti che solo due mesi fa si pensava dovessero lasciare la Continassa.

Partendo dalla difesa, dando per scontato Szczesny in porta, la linea a quattro prevede una prima sorpresa: De Sciglio, pupillo di Allegri ma che ha sorpreso in positivo Sarri in pre-campionato, potrebbe anche scalzare Danilo sulla fascia destra, è uno dei due dubbi del tecnico. In mezzo capitan Chiellini col gioiello De Ligt (prima delle due nuove pedine in campo) mentre a sinistra la fascia è tutta di Alex Sandro.

A centrocampo l'eterno Khedira, pure lui dato per partente ma tra i più convincenti nelle ultime settimane sino a panchinare Emre Can e anche Ramsey (che però ha debuttato solamente contro la Triestina pochi giorni fa), affiancato da Pjanic e dall'altro nuovo acquisto Rabiot.

Davanti sulla sinistra si rivedrà Cristiano Ronaldo, che sta smaltendo il lieve affaticamento, con il rigenerato Douglas Costa sull'altra fascia mentre l'attaccante centrale è una questione a due. Gli stessi due ufficialmente sul mercato dal 30 giugno ma che giorno dopo giorno sperano di meritare la conferma: Higuain (favorito) o Dybala. Per il nuovo puntero, eventualmente, ci sarà tempo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments