Napoli, ultimatum a Icardi: lui aspetta la Juve e dice no al Monaco 

I biancorossi avevano messo sul piatto 65 milioni. Decisiva la situazione relativa a Dybala

  • A
  • A
  • A

Sei giorni all'inizio del campionato, due settimane al gong del calciomercato estivo: le scadenze sulla stagione 2019/20 incombono ma Mauro Icardi non ha fretta (diversamente dalle sue pretendenti). Oltre ad una permanenza all'Inter, mai da scartare, la preferenza dell'argentino per la Juventus è nota, l'apertura al Napoli c'è stata ma ora De Laurentiis vuole una risposta secca a breve, mentre Wanda Nara ha detto a Tyc Sports che il marito non andrà al Monaco. 'Inutile' quindi l'offerta da 65 milioni fatta dai biancorossi per il centravanti 26enne. 

La strategia degli azzurri è chiara: vogliono un sì (o un no) entro fine settimana, per avere le mani libere negli ultimi sette giorni di mercato per trovare un'alternativa. Le speranze del Napoli sono comunque concrete: 65 milioni più bonus l'offerta di De Laurentiis, con la possibilità di inserire Milik per abbassare la quota fissa. Un'ipotesi che l'Inter considera meno attraente della sola parte cash visto che, con l'acquisto ormai prossimo di Sanchez, si potrebbe puntare su Llorente a costo zero e destinare una bella fetta dei soldi di Icardi per un rinforzo top a centrocampo.


E poi, ovviamente, c'è ancora la Juventus che proprio a metà settimana potrebbe ricevere buone nuove dal mercato in uscita per poi tuffarsi su Icardi. Rimane viva la pista Paris Saint Germain per Dybala, e l'impressione che proprio questo sarà uno snodo fondamentale per capire il destino dell'ex numero 9 interista. Serve pazienza, lo ripetiamo da tempo. Icardi non ne fa difetto (aspettare qualche giorno in più dopo mesi da separato in casa non è un problema), le pretendenti ai suoi gol sì.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments