Juventus, Chiellini: "Ero tifoso del Milan purtroppo, poi sono migliorato"

Le risposte del capitano bianconero ai bimbi di Junior Reporter: "Ora più difficile trovare uno juventino più di me sulla Terra"

  • A
  • A
  • A

Pomeriggio diverso dal solito per Giorgio Chiellini, che ha risposto ai piccoli tifosi di Junior Reporter su Juventus TV. Il capitano juventino ha confidato di non essere bianconero da sempre: "Ero tifoso del Milan, purtroppo, poi sono migliorato e sono diventato più intelligente. Maldini era il mio preferito e siccome mio fratello gemello era juventino non potevo tifare la sua stessa squadra! Da quando sono qui è stato subito amore, ora è difficile trovare qualcuno più juventino di me sulla Terra".

L'attaccante più difficile da marcare in carriera? "Tolti Cristiano Ronaldo e Messi, veri extraterrestri, dico sempre Ibrahimovic. Forza fisica, velocità, tecnica, personalità: sempre tosto giocarci contro". Ecco come fare a diventare un buon difensore: "L'emozione che gli altri provano segnando, devi provarla fermando un'azione. Se proverai quell'emozione diventerai sempre più bravo".

Infine, le due partite indimenticabili: "Juve-Messina, la mia prima in bianconero anche se giocai solo dieci minuti. Poi lo scudetto vinto a Trieste (nel 2012 contro il Cagliari, ndr), il primo di questo ciclo. Un'emozione fortissima, rimarrà anche tra tanti anni".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments