Juve, maledizione rigori: per Higuain e Dybala tre errori pesanti

Due penalty falliti in campionato, uno in Champions: i traguardi si complicano anche per questo "particolare". Il Pipita si arrabbia: "Facile parlare dal divano"

  • A
  • A
  • A

Fino al 1 ottobre 2017 andava tutto bene. Calcio di rigore per la Juventus? Gol assicurato. Sul dischetto, sempre lui, Paulo Dybala. Un cecchino infallibile: 14 rigori tirati in serie A, 14 gol. Poi, sul suo cammino, Etrit Berisha: al minuto 90 di Atalanta-Juve, ecco il numero uno di Gasperini fermare la Joya dal dischetto. La partita era sul 2-2 e finirà 2-2: la Juve lascia Bergamo perdendo due punti per strada.

Due settimane dopo, allo Stadium c'è Juve-Lazio. Vantaggio di Douglas Costa, poi la doppietta di Immobile. Nel finale, rigore per la Juve, di nuovo Dybala, di nuovo un portiere albanese davanti. Il duello a distanza lo vince Thomas Strakosha: l'argentino "fa perdere" un altro punto ai bianconeri. Il totale fa tre. Una mazzata, calcolando il ruolino di marcia del Napoli, che si trova avanti ai bianconeri di un punto ma potrebbe tranquillamente essere sotto di due, se solo Dybala avesse trasformato un pareggio in vittoria e una sconfitta in pareggio.

Il calcio, però, quando si accanisce, si accanisce davvero. Eccoci, quindi, a Juve-Tottenham, andata degli ottavi di Champions League. I bianconeri partono forte, Higuain batte Hugo Lloris due volte, una delle quali dal dischetto: 2-0 Juve. Poi, la reazione degli inglesi: segna Kane, e tutto si complica. Almeno fino al 45', quando Auriere stende Douglas Costa in area: altro rigore della Juve. Quella della qualificazione? No, troppo presto per dirlo. Ma importante, importantissimo questo sì. Il Pipita, dopo aver incrociato il primo penalty, decide di tirare una "bomba" centrale: traversa piena. Con questo errore si va al riposo. Nel secondo tempo arriverà il pareggio del Tottenham che costringeraà la Juve a cercare l'impresa a Londra, nel tempio di Wembley, il prossimo 7 marzo.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments