Sassuolo-Inter 0-1: decide Candreva

Consigli e Handanovic sugli scudi, decide l'esterno a inizio ripresa. Espulso Melo.

  • A
  • A
  • A

Vittoria importante per l'Inter di Pioli nell'anticipo dell'ora di pranzo della diciassettesima giornata di Serie A. I nerazzurri hanno vinto 1-0 sul campo del Sassuolo, ritrovando il successo esterno che mancava da tre mesi. Dopo un primo tempo con Consigli e Handanovic protagonisti con grandi parate, a inizio ripresa arriva il destro vincente di Candreva. Esterno pericoloso anche al quarto d'ora con un rocambolesco palo. Espulso Melo.

Un bolide di Candreva per spazzare via un tabù trasferta che stava assumendo i caratteri della maledizione. L'Inter di Pioli comincia a ingranare, sta limando i difetti e cercando di migliorare i punti di forza della rosa, soprattutto offensivi. Dopo tre mesi dall'ultima volta, anche lontano da San Siro sono arrivati i tre punti, questa volta contro un Sassuolo sempre più decimato dagli infortuni e sicuramente non fortunato. Un risultato frutto anche delle parte dei due portieri che hanno mantenuto l'incertezza fino al fischio finale.

Una sfida giocata a viso aperto fin dall'inizio, come spesso è accaduto tra le due squadre. La difesa a tre camuffata da Pioli contro il tridente neroverde e l'ingresso di Felipe Melo in mezzo al campo per dare filtro a un centrocampo a trazione anteriore per l'Inter. L'uomo più ispirato di tutti, però, è stato Candreva sin dalla prime battute. Nel primo quarto d'ora l'ex Lazio è stato capace di impegnare Consigli da fuori e centrare il palo, con deviazione, in un secondo momento. Con gli inserimenti di Icardi, fuori di poco il suo colpo di testa, e il palleggio di Brozovic e Joao Mario sulla trequarti, al Sassuolo sono servite ripartenze repentine sugli esterni per mettere in difficoltà l'Inter, riuscendoci in un paio di occasioni importanti con Ragusa sulla sinistra. Nel primo caso l'ultimo tocco dell'esterno d'attacco è stato impreciso con Mazzitelli davanti ad Handanovic, poi è stato Ricci a non trovare la porta in rimorchio. Prima dell'intervallo, invece, lo sloveno e Consigli si sono superati sulla spaccata di Defrel e su Perisic.

La ripresa si apre col botto, ma con un errore in disimpegno di Antei che spiana la strada al contropiede dell'Inter; Joao Mario è bravo a puntare il difensore costringendo Consigli alla ribattuta corta su cui, tra una ribattuta e l'altra, piomba Candreva per il destro vincente sotto la traversa. Un siluro tutta potenza che rompoe l'equilibrio facendo barcollare nei minuti successivi il Sassuolo, tramortito ma non abbattuto. A metà ripresa Sensi impegna Handanovic coi piedi, ma è a Iemmello che la sorte non affida la giornata da eroe, con il rimpallo sul volto a un metro dalla porte che fa carambolare il pallone sul fondo. Nel finale l'Inter manca il colpo del ko con Brozovic, ma soprattutto con Perisic che esalta le qualità in uscita bassa di Consigli divorandosi due occasioni clamorose. Nel recupero, infine, spazio a Gabigol poco prima che Felipe Melo prenda un cartellino rosso per somma di ammonizioni.

Ragusa 6 - Le sue cavalcate sulla sinistra spaccano in due la fase difensiva nerazzurra. Con un pizzico di precisione in più avrebbe potuto lasciare il segno

Candreva 7 - L'uomo partita e non solo per il gol decisivo. Dall'inizio si è mostrato ispirato e solo il palo gli ha negato una gioia già nel primo tempo

Matri 4,5 - Entra per dare peso all'attacco neroverde per cercare il pareggio, ma sbaglia tutti i palloni che tocca. Il tiraccio svirgolato in area fotografa il suo momento

Consigli 7 - Qualche imprecisione con la palla tra i piedi, ma compie almeno tre interventi miracolosi. Nel finale evita il crollo del Sassuolo su Perisic

Perisic 5 - Partita senza troppi sussulti per il croato, spesso impreciso nel controllo palla. Nel finale però si divora due occasioni davanti al portiere che avrebbero potuto costare caro

Ansaldi 6,5 - Match di sostanza per l'ex Genoa che sulla sinistra ha chiuso i varchi non disdegnando qualche sortita offensiva efficace

SASSUOLO-INTER 0-1
Sassuolo (4-3-3)
: Consigli 7; Lirola 5,5, Antei 5, Acerbi 6, Dell'Orco 6; Mazzittelli 5,5 (32' st Iemmello 5,5), Sensi 6, Pellegrini 5,5 (15' st Missiroli 5,5); Ricci  5,5 (15' st Matri 4,5), Defrel 5,5, Ragusa 6. A disp.: Pomini, Pegolo, Adjapong, Terranova, Pierini, Franchini, Erlic. All.: Di Francesco 5,5.
Inter (3-4-2-1): Handanovic 6,5; D'Ambrosio 5,5, Miranda 6, Murillo 5,5; Candreva 7 (46' st Gabigol sv), Brozovic 6,5, Melo 6, Ansaldi 6,5; Perisic 5, Joao Mario 6 (24' st Banega 5,5); Icardi 6. A disp.: Carrizo, Ranocchia, Nagatomo, Andreolli, Santon, Eder, Kondogbia, Biabiany, Palacio. All.: Pioli 6,5
Arbitro: Di Bello
Marcatori: 2' st Candreva
Ammoniti: Missiroli (S); Joao Mario, Gabigol (I)
Espulsi: 46' st Felipe Melo (I) per somma di ammonizioni

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments