Marotta e il countdown nerazzurro: "Io all'Inter? Sì, è possibile..."

L'ex dirigente bianconero, premiato con il Radicchio d'Oro a Castelfranco Veneto, apre al suo futuro con Suning

Marotta e il countdown nerazzurro: "Io all'Inter? Sì, è possibile..."

Sì, sarà Inter! Resta da capire esattamente quando, ma ora c'è anche l'ammissione dello stesso interessato: a dicembre, o al più tardi con l'anno nuovo, Beppe Marotta prenderà il controllo dell'area sportiva del club nerazzurro, vestendo i panni dell'amministatore delegato al fianco di Alessandro Antonello, che manterrà invece le deleghe sulla gestione finanziaria del club.

L'ennesimo indizio sul prossimo e imminente matrimonio, si diceva, è arrivato dallo stesso ex dirigente juventino che dopo aver ricevuto il premio Radicchio D'Oro a Castelfranco Veneto ha ammesso che il suo futuro all'Inter "è cosa possibile".

Uno squarcio nel silenzio successivo alla sua separazione con il club campione d'Italia che fa così da preludio al nuovo incarico voluto per lui in prima persona da Steven Zhang: il delfino Suning, fresco presidente interista, ha scelto Marotta come suo braccio destro sperando di ripetere la felice intuizione di Andrea Agnelli che nel 2010, all'alba del Triplete nerazzurro, puntò proprio sull'allora dirigente doriano per ricostruire la Juve. E ora, a distanza di otto anni e con i rapporti di forza invertiti, a Marotta viene affidata una chiara quanto stimolante sfida: riportare l'Inter al livello dei bianconeri e delle altre grandi d'Europa.

TAGS:
Inter
Marotta
Suning
Radicchio D'oro

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X