BUFERA SOCIAL

Juventus, i tifosi non perdonano Cuadrado: "Via dal J-Museum"

Il colombiano 'colpevole' di aver festeggiato lo scudetto al ritmo del coro "chi non salta bianconero è" 

  • A
  • A
  • A

Dopo aver vinto cinque scudetti, quattro Coppa Italia e due Supercoppa italiana con la maglia della Juventus, Juan Cuadrado ha festeggiato il primo tricolore con l'Inter dopo essere stato "scaricato" dalla Signora alla fine della scorsa stagione. E lo ha fatto saltando al coro di "chi non salta bianconero è" intonato dalle miglia di tifosi che hanno applaudito i nerazzurri lungo il corteo che ha portato la squadra da San Siro al Duomo. Una piccola vendetta che non è affatto piaciuta agli ex tifosi dell'esterno colombiano, che l'hanno sommerso di insulti via social e non solo.

"Juan Cuadrado, durante i festeggiamenti per lo scudetto dell'inter, ha preso parte al coro 'Chi non salta bianconero è' saltando e di conseguenza ha messo una pietra tombale sulla sua avventura alla Juventus". Esordisce così il testo della petizione online lanciata su Change.org da Tommaso Simonato per chiedere che il giocatore sia rimosso del J-Museum. In meno di 24 ore dal lancio, l'appello ha già raccolto quasi 1000 firme.

"Il gesto è molto grave perché significa non aver rispetto della squadra che ti ha fatto diventare grande. Neanche Antonio Conte, che da molti di noi è considerato un traditore, si è mai permesso di partecipare a un coro o qualsiasi altra cosa contro la Juventus", spiegano i tifosi. "Io ritengo, e penso di parlare per la stragrande maggioranza del popolo juventino, che qualsiasi riferimento a Juan Cuadrado presente nel J-Museum debba essere rimosso perché non degno di rappresentare la nostra grande e nobile storia", conclude il promotore.


Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti